Finanziamenti per viaggi e vacanze 2020: come finanziare il proprio viaggio in Italia o all’estero?

Le vacanze non sono più un problema, richiedendo un finanziamento apposito per poter godere appieno del viaggio nei mesi di ferie e pagare la vostra esperienza in comode rate a seconda delle vostre esigenze.

Finanziamento per viaggi e vacanze in Italia o all’estero nel 2020: a chi rivolgersi

Se il problema che vi obbliga a non poter ancora prenotare le vostre vacanza e i vostri viaggi nei periodi di ferie è legato ad un fattore economico, non potete permettervi di spendere i vostri guadagni in viaggi o, magari, studiate e con i lavoretti saltuari tipici degli universitari non riuscite ad arrivare ad una cospicua somma per partire, dovete ricordarvi che esistono innumerevoli altri modi per poter programmare una vacanza senza spendere, almeno prima della partenza, un solo euro.

Per finanziare il vostro viaggio dei sogni, infatti, dovrete rispondere con sincerità quando vi troverete davanti al quesito- bivio fra cui scegliere: avete intenzione di continuare a lavorare, svolgere mansioni, ottenere nuove esperienze da questo viaggio o volete puntare tutto sul relax e la tranquillità?

Nel caso in cui abbiate risposto con la prima scelta, non possiamo non citarvi alcuni metodi che, negli ultimi anni, sono sempre più in voga per viaggiare e scoprire nuovi posti anche a costo zero.

Una delle idee più frequenti e, ormai, anche fra le più conosciute e utilizzate, è quella di pagare soltanto il viaggio, il tragitto che vi porterà nel luogo di vostro interesse, e poi trovare lavoro, che sia esso della durata di tre mesi, un mese, o un paio di settimane, in loco. Scegliendo addirittura di soggiornare in un ostello piuttosto che in un albergo o una casa in affitto, le spese si taglieranno drasticamente e, inoltre, potrete contare su una fonte più o meno redditizia di entrate nel corso della vacanza. Unica pecca? Le giornate di 150 ore non sono state ancora inventate e dovrete riuscite a conciliare questo lavoro con la vostra visita del posto scelto e il relax.

Strettamente connessa a questa prima opportunità è la visione del mondo lavorativo e dello stile di vita di quelli che oggi vengono definiti “nomadi digitali”. Questa categoria di persone, che spesso delle proprie avventure ha fatto una professione, è quella soprattutto costituita da nativi digitali che lavorano con il web, la programmazione dei siti, i social network e il marketing digitale. A loro, infatti, basta avere con sé i propri dispositivi tecnologici e una connessione ad internet per poter lavorare ovunque. Potrebbe essere una nuova frontiera dello smart working anche per chi si occupa di altri settori? Temiamo sia ancora troppo presto per dirlo.

Soprattutto consigliata a chi studia, invece, è la scelta di partire candidandosi e rispondendo alle domande di bandi attivi nella propria regione o su livello nazionale se ancora attivi nonostante le disposizioni messe in campo per il Covid- 19 oppure affidandosi ad associazioni che ricercano volontari che possano lavorare come docenti o come assistenti in un altro Paese. In questo ultimo caso, la raccomandazione è quella fatta in precedenza: organizzare bene la giornata è l’unica possibilità che si ha per riuscire a vivere una esperienza a 360 gradi nonostante la parte lavorativa della giornata.

Se, invece, si ha intenzione di compiere non soltanto un viaggio, ma anche una vacanza in pace e relax, la soluzione purtroppo è una sola: pagare per partire e, se si hanno ristrettezze economiche, fare in modo che qualcuno paghi le vacanze sul breve periodo al posto vostro.

Può sembrare strano sentirlo dire così, eppure è proprio questo ciò che accade quando si decide di richiedere un finanziamento per viaggi e vacanze.

Così come per qualsiasi ragione esiste la possibilità di richiedere un finanziamento personale oppure con unno scopo ben preciso da specificare nel corso della richiesta, molte compagnie di finanziamento e istituti di credito hanno creato la possibilità di richiedere un finanziamento per poter partire. Vediamo oggi quali sono queste compagnie e quali sono i parametri per poter richiedere un finanziamento per viaggi e vacanze nel 2020.

Come finanziare il proprio viaggio in Italia o all’estero con Agos

“Agos finanzia la tua voglia di esplorare il mondo”: non è un caso, infatti, che anche una delle aziende leader nel settore di prestiti, alla sezione in alto a destra del suo sito, alla voce “finanziamenti”, faccia figurare “finanziamenti per viaggi”.

Sempre vicino ai suoi clienti e a tutti i consumatori, da anni Agos riesce ad intercettare i bisogni e le necessità dei cittadini del mondo di oggi e di domani, un mondo sempre più globale che, pertanto, necessita di cittadini in grado di potersi espandere, viaggiare, contaminare la terra e contaminare se stessi grazie all’incontro di culture o semplicemente posti nuovi.

Grazie ad un finanziamento Agos per viaggi basterà scegliere la meta delle proprie vacanze e prenotare il viaggio: con questo prestito, come abbiamo già spiegato in precedenza, ogni contraente richiedente finanziamento potrà partire godendosi il viaggio il cui costo verrà, in seguito, onorato in rate comode in base alle esigenze di ognuno.

Come per ogni richiesta di finanziamento, anche quando si tratta di quello relativo al pagamento di un viaggio, il consumatore interessato ad avanzare la richiesta di prestito dovrà compilare il form sul sito e, entro un tempo minimo che si aggira sulle 48 ore, potrà vedere immediatamente se la propria richiesta sia andata a buon fine o meno.

Il finanziamento, valido per il pagamento di viaggi in Italia così come all’estero, parte da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 30000 euro da rimborsare entro un periodo di durata che va da un minimo di 12 ad un massimo di 120 mesi.

Nel caso in cui il viaggio o la vacanza per finanziare il quale, in un anno così complesso come il 2020, si richiede il finanziamento, inoltre, fosse in una città fuori dal nostro Paese, Agos ricorda agli utenti che nella sua rosa di prodotti è presente anche la vantaggiosissima Agos Carta Attiva, ARCA, nata in collaborazione con Enel che è una carta di credito internazionale utilizzabile in tutto il mondo, anche nella versione in collaborazione con il Genoa C. F. C.. In questo ultimo caso la carta, che resterà valida per le spese effettuate in tutto il mondo, vedrà troneggiare sullo sfondo nero della stessa un grande grifone dorato, simbolo di una delle squadre del cuore di molti appassionati.

A questa si aggiungono, per concludere, le carte di credito preposte per i viaggi, nate in collaborazione con le compagnie di volo di diversi Paesi europei, più in particolare Iberia, Vueling e British Airways: viaggiando ogni cliente avrà la possibilità di accumulare i cosiddetti punti “Avios” da utilizzare in  un secondo momento per viaggiare gratuitamente in tutto il mondo.

Una piccola, ma necessaria aggiunta a questi dati è, inoltre, il fatto che Agos si presti ad attivare finanziamenti solo nel caso in cui i viaggi venissero programmati tramite agenzie ad esso convenzionate: è il caso, ad esempio, di Settemari, agenzia di viaggi che permette di partire anche attivando un finanziamento che poi, di fatto, verrà onorato da Agos.

Finanziamenti Compass per viaggi e vacanze 2020

In capo al mondo con serenità” è, invece, come Compass, compagnia di credito che spesso viene ricordata per le sue pubblicità con volti noti dello spettacolo, primo fra tutti Nino Frassica, esordisce nella sezione dei finanziamenti per viaggi e vacanze da poter richiedere nel 2020.

Prima di avanzare la richiesta di finanziamento per il prossimo viaggio del consumatore interessato è necessario, però, fare alcune precisazioni. Prima di poter accettare o meno tali richieste, infatti, occorrerà considerare una serie di fattori e di parametri che, volenti o nolenti, influenzeranno fin dalal partenza, l’intero viaggio o l’intera vacanza. Primo fra tutti, ad esempio, è come si sceglie di prenotare il viaggio: se affidandosi ad una agenzia preposta, sia che essa operi in una sede fisica che online, oppure se si ha in mente un vero e proprio progetto di viaggio più articolato e, spesso, più personale da dover finanziare.

Nel primo caso, quando il cliente richiedente finanziamento sceglie di rivolgersi ad una agenzia di viaggio, ciò che fa sostanzialmente la compagnia di credito Compass è seguire una “routine che riguarda milioni di persone ogni anno” e, di conseguenza, poter richiedere e poi ottenere un prestito per questo tipo di viaggi e vacanze, anche nel 2020, avviene nella massima disponibilità e tranquillità.

Una volta che si è stati in contatto con l’agenzia o i tour operator, il consumatore avrà già l’idea precisa del costo del viaggio, che verrà comunicato dall’agente scelto per l’organizzazione, comprensivo di trasporti, alloggi e ulteriori spese varie ed eventuali che potranno presentarsi nel corso dello stesso.

La cifra intera prevista verrà saldata nella formula preferita tramite il finanziamento erogato da Compass che verserà l’intero importo direttamente all’agenzia di viaggi non appena la richiesta del contraente richiedente prestito sarà accettata.

Sarà poi, in un secondo momento, il cliente ad onorare il costo del viaggio direttamente a Compass Banca S. p. A., aggiungendo a quello iniziale anche eventuali commissioni di aenzia, tassi di interessi come il TAEG e il tasso annuo effettivo e le spese pratiche.

Nel secondo caso, quello del personale progetto di viaggio, è importante che il consumatore, il quale in seguito richiederà il finanziamento per viaggi e vacanze, mentre si trova a organizzare il proprio progetto comprensivo dei vari spostamenti, di tutti gli alloggi per brevi o lunghi periodi e eventuali interruzioni del lavoro, pianifichi tutto nel minimo dettaglio per poi mettere la compagnia finanziaria Compass nella facoltà di valutare la copertura finanziaria per tutta la durata del viaggio e alcune spese eventuali.

Per questa ragione è lo stesso Compass a fornire al viaggiatore richiedente prestito una lista di costi da tenere assolutamente in considerazione prima di inviare la stessa richiesta.

Per primi compaiono, nella lista, le spese sicure, quelle che rappresentano un po’ la base del viaggio, come trasporti, vitto, alloggio, pedaggi, tasse di soggiorno e l’acquisto delle varie attività: quasi tutte potranno essere preventivate e, addirittura, spesso prenotate con anticipo.

Una volta calcolati questi costi da soddisfare seguiranno quelli personali, che variano in base alle esigenze di ogni singolo viaggiatore e quelli imprevisti: anche in questo caso viene consigliato di partire con una carta di credito internazionale che abbia un plafond disponibile.

Per concludere, una volta effettuata questa analisi, sarà possibile definire una cifra certa da poter richiedere in sede di preventivo per il finanziamento che potrà essere finalizzato a coprire tutto l’insieme dei costi: attenzione, però, stavolta non sono presenti calcolatori online in quanto Compass invita i propri possibili clienti a recarsi un giorno in una delle loro filiali previa richiesta di appuntamento.

Finanziamenti Figenpa viaggi e vacanze 2020

Probabilmente meno conosciuta rispetto alle altre due compagnie di credito, Figenpa è una realtà giovane, iscritta nel 2004 nell’elenco degli intermediari finanziari, nata nel 1993 a Genova. In questi quasi trenta anni, è riuscita a espandersi su tutto il territorio nazionale, intessendo una rete di ben 29 agenzie nelle città italiane più grandi e di 6 agenti esterni e riuscendo, oggi, nel 2020, a contare una base clienti di circa 80000 nominativi con alti livelli di fedeltà.

Ciò è dovuto, probabilmente, al fatto che anche Figenpa sia sempre stata attenta ai bisogni e alle necessità dei suoi clienti. Proprio per questo, fra le vara soluzioni di finanziamento, anche nel suo catalogo emerge quella dei finanziamenti per viaggi e vacanze “per partire verso la meta dei tuoi sogni”, come compare scritto a caratteri cubitali nella sezione del sito preposta.

Per questo tipo di finanziamento Figenpa mette a disposizione dei consumatori un prestito fino a 75000 euro da poter onorare in comode rate, proporzionate alle esigenze e alle possibilità di ogni clienti in bade alla busta paga o al cedolino che dovrà essere necessariamente presentato, per una durata complessiva del finanziamento da 24 a 120 mesi.

Quali sono, però, i requisiti per poter inviare una richiesta di finanziamento? I prestiti Figenpa, oltre ad essere utili e calibrati in base alle esigenze e ai bisogni espressi dal contraente richiedente in fase di richiesta, rappresentano delle soluzioni davvero accessibili ed aperte a tutti. Per poter avanzare la propria richiesta, infatti, è necessario essere maggiorenni, ma avere una età che non superi gli 83 anni, essere residenti in Italia e, come anticipato qualche riga fa, presentare una dimostrazione che attesti che si abbia una fonte di reddito certa e sicura come potrebbero essere, appunto, una busta paga o un cedolino.

Se rientri nei canoni richiesti per poter avanzare la tua richiesta di finanziamento per un viaggio o una vacanza, puoi farlo, basta davvero pochissimo: per prima cosa verrà richiesto di compilare un form per prenotare il proprio appuntamento in filiale inserendo il proprio nome e cognome, l’e- mail e la provincia di provenienza. In seguito occorrerà specificare la città della filiale in cui siamo interessati a recarci, la data e l’ora dell’appuntamento che vorremmo richiedere e, in caso di necessità, allegare un messaggio. Un altro form che si potrebbe scegliere di compilare, però, è quello con il quale si sceglie di essere ricontattati dalla stessa Figenpa telefonicamente: in questo caso oltre al nome, al cognome, all’indirizzo e- mail e alla provincia di provenienza, occorrerà inserire anche il numero telefonico e il servizio per il quale necessitiamo della consulenza scegliendo fra cessione del quinto, mutui, anticipo TFR/TFS, assicurazione casa e famiglia, prestiti o, come nel nostro caso, finanziamenti.

In entrambi i casi, prima di cliccare sul tasto di invio, per concludere, servirà spuntare le caselline legate all’utilizzo dei dati personali e alla privacy.

Nel caso in cui, però, fosse necessaria una consulenza più urgente o, semplicemente, si abbia poca simpatia per la tecnologia, sarà possibile avviare una telefonata verso il numero verde 800327328 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e poi dalle 14 alle 18.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*