Finanziamenti Senza Busta Paga 2019

Tutto quello che c’è da sapere riguardo i finanziamenti senza busta paga. Vediamo quali sono le garanzie alternative alla busta paga che potremo presentare alle diverse banche per ricevere il finanziamento desiderato. Le caratteristiche dei finanziamenti offerti dai principali istituti di credito e le soluzioni per rateizzare i pagamenti presso i principali negozi.

Finanziamenti senza busta paga Agos Ducato 2019

Il primo istituto di credito tramite il quale è possibile ricevere un finanziamento anche senza busta paga è Agos Ducato. La forma di finanziamento che ci viene offerta è quella dei prestiti personali. Questa soluzione ci permette di ricevere una somma di denaro che va da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di ben 30.000 euro, che verranno erogati in sole 48 ore. Dunque si tratta della soluzione migliore per tutti coloro che si trovino nella situazione di dover affrontare una spesa imprevista oppure intendono effettuare un acquisto per il quale preferiscono spalmare il pagamento in comode rate. In particolare sarà possibile fissare la rata di rimborso a proprio piacimento, che dipenderà dalla durata che sceglieremo per il nostro finanziamento e che sarà compresa tra i 12 e i 120 mesi.

Il problema relativo ai prestiti personali è sempre relativo ai requisiti richiesti. Molto spesso infatti, coloro che non siano lavoratori dipendenti e che dunque non abbiano la possibilità di presentare come garanzia la busta paga non possono ricevere il finanziamento desiderato. Nel caso dei finanziamenti Agos Ducato per fortuna esistono delle garanzie alternative alla busta paga che ci permettono di ottenere il finanziamento di cui abbiamo bisogno. Sul sito internet di Agos Ducato ci vengono presentate tutte le caratteristiche dei diversi prodotti offerti dalla compagnia. Per quanto riguarda i requisiti necessari per poter aver accesso al credito, viene sottolineato come per richiedere un prestito Agos siano richiesti esclusivamente un documento d’identità, il codice fiscale e un documento di reddito.

Qual è dunque la garanzia alternativa alla busta paga che permette ai clienti di Agos Ducato di ricevere il prestito personale al quale è interessato? Considerando che è necessario presentare un documento di reddito, l’alternativa alla busta paga è innanzitutto il cedolino della pensione. Tutti i pensionati potranno infatti ricevere il finanziamento desiderato senza alcun problema, in quanto la compagnia riceverà dalla pensione le stesse garanzie di una busta paga. Per quanto riguarda invece i lavoratori autonomi, il documento di reddito che può essere presentato è l’ultima dichiarazione dei redditi, tramite il Modello Unico. Questo permetterà all’istituto di credito di fare tutte le valutazioni del caso e fissare la rata massima che potrà essere affrontata dal cliente e di conseguenza anche l’importo massimo richiedibile, in base alla durata scelta per il proprio finanziamento.

Finanziamenti Compass senza busta paga 2019

Un’altra compagnia leader nel settore dei finanziamenti è Compass. Grazie ai prestiti personali Compass è possibile richiedere un’erogazione di denaro per un importo che va da un minimo di 5.000 euro fino ad un massimo di 30.000 euro. Al momento della richiesta di un finanziamento Compass sarà possibile scegliere la durata, che dovrà essere compresa tra i 24 e gli 84 mesi. Sul sito internet della compagnia è possibile effettuare una simulazione del prestito, grazie alla quale individuare la durata ideale in base alla rata di rimborso prevista e ai tassi d’interesse Tan e Taeg applicati.

I prestiti personali Compass possono essere richiesti anche senza busta paga, e dunque anche se non si è lavoratori dipendenti. Come viene specificato nell’area del sito relativa ai prestiti personali ci sono due alternative alla busta paga che potranno essere presentate al momento della richiesta di finanziamento. I lavoratori autonomi dovranno presentare come documento di reddito l’ultima dichiarazione dei redditi, mentre i pensionati potranno presentare l’ultimo cedolino della pensione oppure le ricevute dei pagamenti Inps. Per quanto riguarda quest’ultima categoria di clienti è bene specificare che l’età massima consentita al momento della richiesta è di 70 anni. Per quanto riguarda questo vincolo, solitamente le banche fissano un’età massima di 75 anni, dunque in questo senso per i pensionati potrebbe essere una caratteristica fondamentale nella scelta della compagnia alla quale affidarsi.

Se siete interessati ai prestiti Compass senza busta paga come abbiamo detto può essere utile effettuare una simulazione online. È bene comunque specificare come si tratti soltanto di una stima di quelle che saranno le caratteristiche del finanziamento che ci verrà presentato. Per questo motivo, soprattutto per coloro che siano senza busta paga, è bene richiedere un preventivo dettagliato presso una delle filiali Compass, fissando un appuntamento online. In questo modo un consulente ci saprà presentare nel dettaglio il trattamento che ci verrà offerto in base a quelli che sono i nostri redditi. Se ad esempio siete giovani in cerca di lavoro, può essere utile recarvi in filiale con un genitore, che potrà fare da garante e permettervi di ottenere il finanziamento anche senza busta paga. In questo caso è necessario che il genitore presenti la propria busta paga come garanzia al momento della richiesta.

Finanziamento Findomestic senza busta paga 2019

L’ultima finanziaria che vi consigliamo se siete alla ricerca di un prestito personale senza busta paga è Findomestic. Anche in questo caso una delle caratteristiche migliori di questa forma di prestito è la grande flessibilità. Con i finanziamenti offerti da Findomestic potremo richiedere anche online un importo compreso tra i 1.000 e i 60.000 euro. Proprio da questo punto di vista si può notare un vantaggio non indifferente rispetto alle prime due finanziarie considerate. Con Findomestic è infatti possibile richiedere il doppio rispetto all’importo massimo richiedibile solitamente con i prestiti personali. Per quanto riguarda la durata, questa dovrà necessariamente essere compresa tra i 24 e i 96 mesi.

Sul sito internet di Findomestic è possibile conoscere tutte le caratteristiche dei prestiti, anche grazie al simulatore online che ci permette di individuare la durata ottimale, confrontando le diverse rate previste. I prestiti personali Findomestic possono essere richiesti anche senza busta paga, come sottolineato nell’area del sito in cui vengono riportati tutti i documenti necessari per poter presentare la richiesta di finanziamento. Innanzitutto è richiesto un documento d’identità, che potrà essere la carta d’identità ma non solo. In alternativa hanno infatti medesima validità la patente, il passaporto, il porto d’armi e la tessera ministeriale. Infine, per i cittadini stranieri è possibile utilizzare un documento di soggiorno (cittadini extracomunitari) oppure certificato di residenza contestuale, l’attestazione di regolarità di soggiorno o di iscrizione anagrafica (cittadini comunitari).

Per quanto riguarda invece il documento di reddito richiesto da Findomestic per l’erogazione dei prestiti personali senza busta paga, le soluzioni sono pressoché le stesse che abbiamo visto per le due compagnie di cui abbiamo parlato nei precedenti paragrafi. I pensionati potranno infatti ricevere un prestito personale Findomestic presentando gli ultimi due cedolini della pensionee il modello Obis o CU. Nel caso in cui invece il richiedente sia un libero professionista, sono accettati come documenti di reddito il Modello Unico, con la relativa ricevuta di presentazione, ed un modello F24abbinato alla relativa ricevuta di pagamento. Infine al momento della richiesta è necessario avere a portata di mano il codice fiscale, e dunque il tesserino oppure la tessera sanitaria.

Finanziamenti MediaWorld senza busta paga con rimborso in comode rate

Uno dei motivi principali per cui può essere molto utile ricevere un finanziamento è quando si acquista ad esempio un prodotto di elettronica. In questo caso diversi negozi, tra cui MediaWorld, ci propongono una rateizzazione del pagamento, e dunque ci permettono di acquistare l’oggetto che desideriamo senza dover spendere una cifra particolarmente alta in un’unica soluzione. In questo caso il finanziamento che riceviamo acquistando da MediaWorld viene detto “credito al consumo”, in quanto viene offerto proprio per far fronte ad una spesa imminente. Come viene specificato sul sito internet di MediaWorld, il prestito che riceveremo sarà offerto da Findomestic. Dunque la tipologia di finanziamento è sempre quella del prestito personale, con la differenza che non sarà necessario recarci in filiale ma la richiesta potrà essere presentata direttamente in negozio oppure al momento dell’acquisto online.

Dunque il prestito Findomestic per gli acquisti presso i negozi MediaWorld possono essere richiesti anche da coloro che siano senza busta paga. Sul sito internet del negozio di elettronica vengono elencati i documenti che dovremo avere con noi al momento della richiesta. Innanzitutto è necessario presentare un documento d’identità valido, accompagnato dalla tessera sanitaria o il tesserino del codice fiscale ed infine un documento di reddito. Come sempre se si è lavoratori dipendenti basterà presentare le ultime buste paga e non ci saranno problemi nel ricevere il finanziamento per rateizzare un pagamento. Per quanto riguarda il finanziamento senza busta paga, come abbiamo ripetuto più volte nei precedenti paragrafi i pensionati non avranno problemi a riceverlo. Basterà infatti presentare gli ultimi cedolini della pensione dai quali verranno attestate le entrate mensili del cliente.

Un’altra categoria di clienti che potrà accedere al credito al consumo offerto da MediaWorld in collaborazione con Fndomestic sono i lavoratori dipendenti. Questi al momento dell’acquisto in negozio dovranno presentare l’ultima dichiarazione dei redditi (Modello Unico). Nel caso in cui l’acquisto venga effettuato online, ci basterà scegliere come forma di pagamento “finanziamento Findomestic” per essere reindirizzati sul sito della finanziaria per completare la richiesta di finanziamento. In questo caso sarà necessaria la firma digitale per dare validità al contratto. Per quanto riguarda i disoccupati che dunque non hanno garanzie reddituali da fornire alla banca, nel caso dei prestiti offerti da MediaWorld non sarà possibile presentare un garante. Le soluzioni in questo caso sono due: la prima è quella di recarsi in banca con il garante per presentare la richiesta; in alternativa, per concludere l’acquisto da MediaWorld il finanziamento potrà essere richiesto direttamente dalla persona che era pronta a garantire per noi. In questo caso vi basterà mettervi d’accordo con il vostro garante per pagare a lui le rate di rimborso mensili che dovrà versare a Findomestic.

Finanziamento senza busta paga Euronics 2019

Un’altra catena di negozi per cui è possibile scegliere la rateizzazione richiedendo un finanziamento è Euronics. Due sono gli istituti di credito che operano con Euronics: stiamo parlando di Agos Ducato e Findomestic. Dunque al momento dell’acquisto di un prodotto di elettronica avremo la possibilità di scegliere la forma di finanziamento che meglio soddisfa le nostre esigenze. Stiamo parlando di due tra le migliori compagnie in circolazione, che come abbiamo già visto offrono anche ai clienti che siano senza busta paga di ottenere il prestito desiderato per spalmare il pagamento per il nostro acquisto in comode rate. Per la scelta della compagnia e del numero di mesi in cui intendiamo effettuare il rimborso potremo utilizzare il simulatore online, che ci permetterà di confrontare diverse soluzioni disponibili, in base alla rata di rimborso prevista e ai tassi d’interesse applicati.

I finanziamenti offerti da Euronics possono essere richiesti direttamente al momento dell’acquisto, sia online che in negozio. Le caratteristiche dei finanziamenti senza busta paga sono quelle che abbiamo già visto. Ricapitolando, possono aver accesso al credito al consumo di Euronics tutti i pensionati, fissando una rata inferiore o uguale al quinto della pensione netta percepita; i lavoratori autonomi che superino una certa soglia di reddito potranno aver accesso ai finanziamenti Agos Ducato e Findomestic. Come sempre il documento di reddito da presentare in negozio oppure online al momento dell’acquisto è il Modello Unico per la dichiarazione dei redditi.

Quali sono dunque le differenze con i prestiti Agos e Findomestic classici? Innanzitutto, si ha un vantaggio pratico: se stiamo facendo acquisti da Euronics e siamo interessati ad un determinato oggetto che ha un prezzo piuttosto alto potremo conoscere immediatamente le condizioni del finanziamento senza doverci recare in banca e richiedere un preventivo. Inoltre spesso Euronics riserva ai propri clienti condizioni particolarmente vantaggiose per i propri prestiti, rivolti anche a coloro che siano senza busta paga. Ad esempio per diverso tempo è stata attiva la promozione per cui acquistando un prodotto con prezzo compreso tra i 290 euro e i 5.000 euro era possibile scegliere un finanziamento a tasso zero. Dunque se siamo fortunati avremo la possibilità di ottenere i nostri prestiti alle migliori condizioni presenti sul mercato.

Finanziamenti senza busta paga Expert per pagamento a rate

L’ultimo negozio di elettronica per il quale vogliamo fornirvi tutte le informazioni utili riguardo le condizioni dei finanziamenti offerti è Expert. Anche in questo caso se intendiamo rateizzare il pagamento che dobbiamo effettuare, il prodotto che ci viene offerto è il prestito personale Findomestic. Se siete interessati ad acquistare un prodotto direttamente dal sito internet di Expert, vi basterà selezionare come modalità di pagamento “Rateale con Findomestic”. Scegliendo questa voce verremo reindirizzati proprio sul sito internet della finanziaria, in cui potremo completare la pratica tramite firma digitale. Uno dei vantaggi dei prestiti personali Findomestic è quello di poter essere richiesti anche dai clienti che siano senza busta paga.

I prestiti offerti da Expert, che in questo caso funge da intermediario tra il cliente e la banca, sono disponibili per pagamenti che vanno da un minimo di 200 euro fino ad un massimo di 10.000 euro. Come sempre sarà necessario presentare un documento d’identità, la tesse sanitario o il codice fiscale e un documento di reddito (busta paga, cedolino della pensione o dichiarazione dei redditi). Un altro vincolo che viene specificato sul sito internet di Expert è quello per cui tutti i prodotti presenti nel carrello al momento dell’acquisto debbano essere necessariamente essere abilitati al pagamento rateale. Questo infatti non è sempre possibile, in particolare per i prodotti di elettronica che hanno un costo piuttosto basso. In questo caso la soluzione è dunque quella di togliere dal carrello i prodotti che non prevedono pagamento rateale e completare l’acquisto tramite la richiesta di prestito personale Findomestic. Successivamente potremo acquistare i prodotti eliminati in precedenza con carta di credito, PayPal, bonifico bancario oppure con contrassegno al corriere.

Anche Expert offre ai propri clienti diverse promozioni per quanto riguarda i finanziamenti disponibili per la rateizzazione dei pagamenti. Per alcuni prodotti viene infatti specificata la tipologia di prestito, che può essere a tasso zero e dunque particolarmente conveniente. Al momento dell’acquisto potremo usufruire di questo trattamento solamente nel caso in cui tutti i prodotti che abbiamo inserito nel carrello prevedano un rimborso tramite finanziamento a tasso zero. In caso contrario ci verrà proposta la soluzione migliore tra quelle offerte da Findomestic. Scegliendo la rateizzazione del pagamento, l’invio dei prodotti avverrà nel momento in cui la nostra richiesta di finanziamento verrà accettata. Dunque i tempi di attesa per la spedizione andranno calcolati a partire dal giorno in cui Findomestic ci avrà inviato risposta affermativa alla nostra domanda di finanziamento. Per questo motivo rispetto agli acquisti con pagamento immediato potrebbero essere necessari alcuni giorni in più per ricevere gli oggetti desiderati.

Finanziamenti senza busta paga e senza garante: è possibile richiederli?

Come abbiamo già detto il problema principale relativo ai prestiti riguarda sicuramente i requisiti richiesti dalla banca. Questi saranno più o meno restrittivi in base alla compagnia alla quale ci rivolgiamo, tuttavia generalmente sono molto simili soprattutto tra le principali compagnie come Agos Ducato, Compass, Findomestic, Unicredit e non solo. I lavoratori dipendenti non hanno bisogno di alcuna garanzia per poter aver accesso al credito desiderato. Un’altra categoria di clienti particolarmente tutelata è quella dei pensionati. Questi ultimi infatti possono ricevere i finanziamenti senza busta paga e senza garante. In questo caso basterà infatti presentare alla banca gli ultimi cedolini della pensione.

Tra coloro che siano senza busta paga, anche i lavoratori autonomi hanno la possibilità di ricevere il finanziamento desiderato anche senza la presentazione di un garante. La garanzia che dovrà essere presentata alla banca è l’ultima dichiarazione dei redditi. Se i guadagni dell’ultimo anno sono stati costanti e sopra una determinata soglia, non ci saranno problemi nel ricevere il prestito desiderato. Per quanto riguarda le altre categorie di clienti, sarà necessario presentare la busta paga o in alternativa un garante.

Finanziamenti auto senza busta paga

Uno dei motivi per cui può essere utile ricevere un finanziamento è quello per l’acquisto di un’auto nuova o usata. Quando andiamo in concessionario per acquistare la nostra nuova automobile ci vengono sempre proposte soluzioni di rateizzazione del pagamento più o meno convenienti. L’istituto di credito al quale ci rivolgeremo dipenderà dalla concessionaria presso la quale effettuiamo l’acquisto e dalla banca con la quale questa è convenzionata. Ma la domanda che ci si pone spesso è se sia possibile ricevere un finanziamento auto senza busta paga. Fortunatamente in diversi casi questo è possibile e dunque potremo completare l’acquisto dell’automobile che desideriamo.

Ciò che dobbiamo dimostrare al concessionario e indirettamente alla compagnia che eroga il prestito è di avere un’entrata mensile fissa o quasi. Per quasi intendiamo il caso dei lavoratori autonomi, che come sappiamo a differenza dei lavoratori dipendenti non hanno uno stipendio fisso ma hanno guadagni variabili. In questo caso dalla dichiarazione dei redditi è comunque possibile stimare un guadagno minimo mensile, sulla base del quale fissare la rata di rimborso. I finanziamenti auto possono essere richiesti inoltre da tutti coloro che abbiano un’entrata mensile costante diversa dallo stipendio. Stiamo parlando ad esempio dei pensionati ma non solo. Anche i disoccupati che ad esempio abbiano una casa in affitto oppure abbiano un capitale investito dal quale ottengono un guadagno mensile fisso possono ricevere il prestito desiderato semplicemente documentando le entrate percepite.

Piccoli finanziamenti senza busta paga

Per completare la nostra analisi dei finanziamenti senza busta paga non poteva mancare una descrizione dei piccoli prestiti. Questa tipologia di prestito, come definito dal nome stesso, è rivolta a tutti coloro che siano interessati a ricevere una somma di denaro non particolarmente elevata, generalmente inferiore ai 3.000 euro. Uno dei vantaggi dei piccoli prestiti è quello di poter essere richiesti con maggiore facilità rispetto ad altre forme di finanziamento, e dunque può essere richiesta anche senza busta paga. Tra i principali istituti di credito che offrono piccoli prestiti troviamo ad esempio Poste Italiane, con il Mini Prestito BancoPosta. Tra i migliori prodotti finanziari ci sono inoltre i Piccoli Prestiti Online Agos, il MiniCreditoCompass, CreditExpress Mini di Unicredit e il piccolo prestito offerto da Inps a lavoratori dipendenti e pensionati.

Le garanzie alternative alla busta paga da presentare alla banca sono sempre le stesse, e dunque il cedolino della pensione oppure la dichiarazione dei redditi. Per quanto riguarda nello specifico i piccoli finanziamenti, coloro che hanno un particolare vantaggio sono i lavoratori autonomi. Le richieste di questi ultimi, come abbiamo già detto, vengono analizzate da un esperto che in base ai guadagni definisce la rata massima che potrà essere affrontata. Nel caso dei piccoli prestiti, trattandosi appunto di somme di denaro piuttosto basse, è molto più facile che la richiesta di finanziamento venga accettata, in quanto le rate di rimborso previste saranno piuttosto basse. Dunque se siete interessati ad un piccolo prestito vi farà piacere sapere che riceverlo è molto facile anche senza busta paga. Inoltre potrete ricevere la somma di cui avete bisogno spesso con erogazione immediata.