Finanziamento 30000 Euro: preventivo con rimborso in 10 o 15 anni, calcolo rata e simulazione

Con un finanziamento di 30000 euro è possibile acquistare una nuova automobile oppure dedicarsi ai tanto attesi lavori di ristrutturazione della propria casa. Insomma, di idee su come spendere questa bella cifra non mancano, ma forse quel che manca  è spesso uno resoconto generale di quale siano i migliori finanziamenti presenti sul mercato e quale, tra tutti gli istituti che propongono offerte di prestiti, sia il miglior finanziamento da 30.000 euro in questo 2020.

Non bisogna certo pensare che un finanziamento sia una cosa semplice e di poca importanza: anche un prestito necessita di ragionamento e organizzazione personale, affinché tutto vada per il meglio lungo il tempo prestabilito. Si tratta di un prestito monetario che, a seconda dei tempi di rimborso, dovrà tornare indietro. Per questo motivo quando si cerca un finanziamento, anche di 30.000 euro, è importante scegliere bene il giusto creditore che faccia al proprio caso, affinché il piano rateale e tutti gli accorgimenti finanziari cozzino con le proprie possibilità di restituzione. E una volta assicuratisi di ciò, non resta che scegliere il miglior finanziamento che faccia al proprio caso e procedere, finalmente,  al tanto desiderato impiego del denaro. Esistono tante tipologie di finanziamento, finalizzato, non finalizzato, con cessione del quinto, e via discorrendo. Di particolare  interesse è qui la simulazione del preventivo di finanziamento: per questo motivo, proponiamo di seguito una panoramica su tutte le informazioni che riguardano il finanziamento da 30.000 euro e come si calcola la rata in 10 e 15 anni previsti per la restituzione totale del prestito.

Finanziamenti di 30000 euro flessibili

Tra i più richiesti nel mercato finanziario troviamo i finanziamenti da 30.000 euro che, considerata la cifra, si pongono nella classe di prestito medio-alto. L’intera economia conta oggi diverse tipologie di finanziamento che hanno dovuto fare i conti con il mondo della crisi finanziaria, come del resto ogni settore.

Dopo un primo arresto brusco, il  mondo dei finanziamenti si è ripreso pian piano, giungendo oggi in una realtà più prolifera. Per andare incontro alle esigenze dei cittadini, ci troviamo, in sostanza, di fronte ad un  mercato creditizio sempre più flessibile e ricco di finanziamenti che consentono alle persone di realizzare acquisti speciali, potendo contare su delle rate elastiche, come dimostrano le sempre più frequenti possibilità di salto della rata o cambio del piano rateale. Ad oggi, tra i migliori finanziamenti da 30.000 euro facili da ottenere troviamo diversi nomi, garanzie del mondo creditizio.

Agos è una delle realtà finanziare più importanti che s’impegna nel garantire finanziamenti facili e sicuri per ogni tipologia di cliente. Troviamo tra le offerte il finanziamento da 30.000 euro con diverse modalità di restituzione e con possibilità del salto della rata. A seguire c’è Compass, finanziaria specializzata nell’elargire prestiti e che offre anch’essa possibilità di finanziamento, tra cui quello da 30.000 euro, divisi per le proprie finalizzazioni e chiamati Prestiti Compass. Tra le migliori finanziarie c’è poi Findomestic che fornisce diverse possibilità di prestiti per il richiedente.  L’ente s’impegna, infatti, a creare offerte di prestito che possano lasciare ampio margine  di scelta al cliente nel finalizzare la somma come meglio preferisce. Infine, come ormai è ben noto al pubblico, anche  Poste Italiane è una realtà consolidata nel mondo del credito e fornisce diverse possibilità di prestito ai suoi clienti.

Per i clienti di Poste che hanno un conto o un libretto aperto in sede, è possibile richiedere un finanziamento da 30.000 euro senza recarsi in banca, in tutta sicurezza e comodità. Ma questi sono solo alcuni dei nomi delle finanziarie tra cui si può scegliere.

Ma il punto è: che cosa accomuna tutte queste finanziarie e che decreta quali siano i migliori finanziamenti presenti nel mercato? Sostanzialmente per riuscire a scegliere il miglior finanziamento da 30.000 euro bisogna tenere conto dei seguenti fattori:

  • flessibilità;
  • velocità d’erogazione;
  • tempi di rimborso;
  • piano rateale;
  • tassi fissi e variabili Tan e Taeg;
  • requisiti per la richiesta;
  • vincoli d’utilizzo nella finalizzazione;
  • gestione online.

Tirando le somme, un finanziamento che rispetta, se non tutti, gran parte di questi requisiti può dirsi un buon finanziamento. C’è sempre da tenere in considerazione che, seppur nuove forme di erogazione di prestiti flessibili consentono di estendere il tempo di restituzione fino a dieci anni, la relazione con i tassi di interesse cambia.

E in genere, il rapporto vuole che più aumenta il tempo del rimborso e più s’innalzano i tassi Tan e Taeg. Vediamo a questo punto quali sono questi tassi dei finanziamenti da 30.000 euro del momento messi in campo dalle diverse finanziarie, che, con tempi di restituzione di 10 e 15 anni, determinano il costo effettivo delle rate.

Finanziamento di 30.000 euro con rimborso in 10 anni

Il costo di un finanziamento è determinato dall’importo richiesto e, soprattutto, dal tempo di restituzione del denaro prestabilito. Tra i nomi delle finanziarie poc’anzi citati spiccano diverse soluzioni per finanziamenti da 30.000 euro. In questa sede specifica, andiamo a vedere quali sono le offerte di finanziamento in relazione ad un rimborso in 10 anni.

Il costo della rata è determinata sì dal tempo stabilito, ma nel piano rateale complessivo sono determinanti anche e soprattutto caratteristiche e tassi applicati al finanziamento in relazione ai dieci anni di rimborso, di cui forniamo alcune stime attuali.

Agos, uno dei nomi più acclamati nel settore, offre diverse soluzioni di finanziamento da 30.000 euro. Si tratta della finanziaria che consente di estendere il rimborso tra 12 e 120 mesi, andando incontro alle esigenze di chi preferisce restituire il prestito in 10 anni. Tuttavia, data la proporzione costo-temporale, è importante conoscerne i tassi.

L’ultima offerta del Prestito Personale Agos, valida fino al 1/4/2020, prevede un finanziamento da 30.000 euro in 10 anni, con una rata rata mensile di 137,27 euro per 120 mesi, con Tan 6,67% e Taeg 6,88%. Un’offerta temporanea vantaggiosa per i suoi tassi, più bassi rispetto alla media. Escludendo l’offerta del momento, infatti, i numeri tendono a salire. A prescindere dalle offerte, Agos cerca di agevolare i suoi clienti concedendo loro molto tempo per rimborsare il prestito, ma c’è da considerare anche il conseguente innalzamento dei tassi a lungo termine, che diverrebbero Tan 7,95% e Taeg 8,41%, ammontando ad una rata mensile di 363,19 euro per 10 anni.

Anche Findomestic, offre diverse soluzioni per prestiti fino a 30.000 euro. Come accennato in precedenza, questa finanziaria cerca di accontentare diverse esigenze di finalizzazione del finanziamento, proponendo diverse offerte come l’acquisto della prima casa, lavori di ristrutturazione, viaggi oppure l’acquisto di una nuova automobile.

Al momento, troviamo il finanziamento Findomestic da 30.000 euro con tempo di restituzione in 108 mesi, per un totale di 108 rate da 393,73 euro calcolate in relazione ai tassi d’interesse Tan 8,17% e Taeg 8,48%.

C’è poi la finanziaria Compass che cerca di accontentare le diverse richieste di finanziamento con erogazione di prestiti non finalizzati e a tasso fisso, stabilito al momento della sigla. Il finanziamento Total Flex Compass di 30.000 euro è estendibile, ad oggi, fino ad un totale di 93 mesi. In questo lasso di tempo si calcola una rata mensile di circa 485 euro. In queste 93 rate, sempre in un calcolo approssimativo sui dati della finanziaria, si stimano anche i due tassi di interesse Tag e Taeg, che oscillano qui tra un 6-11% e 6,50-12%. Chiaramente, qualora si estendesse il piano rateale ad un tempo massimo, va preso in considerazione la percentuale più alta. Compass è, tra le altre cose, una delle finanziarie più flessibili sul mercato, offrendo la possibilità di cambiare il piano di rimborso in corso d’opera, scegliendo se aumentare o diminuire l’importo e, di conseguenza, regolare elasticamente anche il tempo di restituzione.

Tra gli istituti del credito favoriti dal pubblico non può mancare il Prestito BancoPosta da 30.000 euro. Fino al 31/3/2020 è prevista una promozione sui tassi d’interesse che tende ad agevolare il costo complessivo del prestito a media durata. Ma la flessibilità del prestito BancoPosta offre, in generale, la possibilità di ottenere un finanziamento estendibile fino a 120 rate mensili. Ecco perché il prestito BancoPoste è una delle effettive soluzioni per chi è alla ricerca di un finanziamento con rateizzazione in dieci anni.

Ad ogni modo, se non è concesso in tutti i casi di conoscere precisamente il costo effettivo del rimborso di un determinato finanziamento, possiamo considerare l’andamento dei tassi fissi e variabili, i veri responsabili del costo ultimo della rata del finanziamento. C’è anche da considerare la flessibilità dei finanziamenti citati, quasi tutti concordi nell’offrire la possibilità di eventuali salti della rata e cambio dell’importo che possono influire sull’approssimazione del finanziamento.

Stando alle percentuali, in questo inizio 2020 si oscilla tra un Tan 5,62% e un Taeg del 6,82%. Se si estende tale media, ponderata sul minimo degli interessi a partire da un minor tempo di rimborso, possiamo decretare una seconda media sul tempo di restituzione maggiore, giungendo a tassi d’interesse fino all’8,50%.

Finanziamento 30.000 euro in 15 anni: come ottenerlo?

Estinguere un finanziamento in un tempo più dilatato fornisce alle persone la possibilità di realizzare progetti in modo confortevole. E seppur con un innalzamento degli interessi, sembra essere una delle modalità preferite.

Il discorso si fa più complesso laddove si cerca una soluzione di finanziamento da 30.000 euro da restituire in 15 anni. Il vantaggio nel rimborsare un prestito lungo quest’arco temporale è proprio quello di avere a disposizione 180 rate mensili, che equivale a dire pagare una somma di denaro molto più bassa, in un tempo così prolungato.

C’è da chiedersi a questo punto: ma esistono finanziamenti in 15 anni per una cifra così? Come apparirà evidente, a fronte dalle precedenti affermazioni, il prestito da 30.000 euro in 10 anni, seppur concreta, è una realtà offerta non da tutte le finanziarie. Questo perché, se fino a qualche tempo fa non era concepito, oggi le finanziarie hanno dovuto fornire risposte adeguate ad emergenti domande di finanziamento prolungato. La crisi economica ha fatto sì che in pochi anni proliferassero finanziamenti da 30.000 euro restituibili in un tempo che va da 12 a 120 mesi. Questo fa comprendere che l’andamento economico e il relativo bisogno dei cittadini, è il motore per la creazione di nuove proposte di prestito.

Oggi la tendenza sembra essere proprio quella dei prestiti con tempo di restituzione molto più lunghi, ma per proposte di finanziamenti da 30.000 euro in 15 anni bisogna ancora aspettare. Al momento non esistono finanziarie che propongono tale tempi di restituzione, o meglio, non esistono per questa cifra. Nel panorama finanziario ci sono tanti finanziamenti estendibili fino a 180 mesi, ma si parla in generale di proposte di prestito tra i 40-60.000 euro.

Tirando le somme, se si cerca un buon finanziamento da 30.000 euro con tempi di restituzioni molto lunghi è possibile, facendo richiesta per un preventivo in 120 mesi e ponendo attenzione alla “regola” dell’innalzamento dei tassi sull’allungamento dell’arco temporale.

Calcolo rata 30.000€: simulazione online del finanziamento

Giunti a questo punto, se si vuole conoscere in tempo reale l’entità del finanziamento e delle relative rate da pagare, è possibile procedere con la richiesta di preventivo. Tutti gli istituti del credito finora ampiamente citati, offrono al pubblico la possibilità di conoscere le fattezze del finanziamento, scomponendo, in anticipo, il totale della somma nel numero delle rate necessarie per il rimborso. Come? Mediante il sistema di simulazione rata online. Il finanziamento da 30.000 euro è così pronto per essere calcolato secondo le modalità succitate, in relazione al tempo di restituzione, che in genere va da 10 a 120 mesi, ed infine in relazione al valore dei tassi d’interesse del momento.

Conoscere in anticipo il finanziamento e il suo potenziale sviluppo è molto importante, perché offre alla persona la giusta dose d’informazione per affrontare gli anni a venire. Partire con un prospetto iniziale consente una maggiore organizzazione del tempo, oltre che ad una più accurata gestione del denaro. La conoscenza effettiva consente, infatti, di operare calcoli in relazione a casi ipotetici o imprevisti che non si possono sapere nell’immediato presente, e di limitare, così, affanni ed eventuali preoccupazioni che possono intercorrere col procedere dei mesi e delle rate.

Proprio per questo motivo, le finanziarie propongono online lo strumento per conoscere cifre concrete. Il simulatore è in grado di restituire la combinazione tra l’importo della rata e la durata del rimborso che, come sappiamo, dipende in parte dalle scelte del cliente, che può sempre scegliere se estinguere il prestito in minore o maggior tempo.

Nella pagina della finanziaria prescelta, si può inserire il tipo di finanziamento che si cerca, nel nostro caso un finanziamento da “30.000 euro”, per poi inserire il numero dei mesi nel quali si vuole estinguere il prestito, ovvero il numero delle rate. Generalmente, quasi tutte le finanziarie offrono una scelta che va da 12 a 120 mesi.

Internet si mostra efficace e un valido alleato per conoscere la realtà dei finanziamenti. In tempi come questi, caratterizzati perlopiù da indeterminatezza, il dispositivo di simulazione rata online è un grande strumento, in grado di avvicinare domanda e offerta in maniera rapida, semplice e senza dispendio di risorse. Ma il web non si dimostra utile soltanto per conoscere quali siano i migliori finanziamenti presenti sul mercato creditizio e quale sia la natura della spesa, in senso concreto. Su internet è possibile oltremodo fare appello ad un altro grande strumento che consente di conoscere ancor meglio il mercato finanziario. Il comparatore è il portale che consente di comparare online i finanziamenti migliori che popolano la rete, raccogliendo in un unico contenitore tutti i dati e tutte le informazioni di banche e istituti del credito. In altre parole, si tratta di una summa di tutti i finanziamenti messi al confronto tra costi e proposte.

Quasi tutte le persone che desiderano richiedere un finanziamento, di qualsiasi importo, ricorrono a questi strumenti gratuiti presenti sul web che consentono, se non di realizzare seduta stante un finanziamento (che poi non è detto sia effettivamente così, dipende sempre dalle modalità d’erogazione più o meno smart dell’istituto del credito), di risparmiare sui tempi. Si può dire, in conclusione, che in casi come questi internet ottimizza il tempo e la fatica delle persone, accelerando il processo d’informazione online, senza costringere un potenziale richiedente di prestito a recarsi in filiale per delle semplici informazioni preventive.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*