Finanziamenti Trony 2019: offerte a tasso zero e senza busta paga

Con i finanziamenti Trony 2019 è possibile acquistare il meglio della tecnologia dilazionando il pagamento nel tempo: considerando che spesso in questi negozi si comprano articoli abbastanza costosi si tratta di un’opportunità da prendere in seria considerazione. Molto spesso la catena propone dei volantini con le offerte a tasso zero o senza interessi(come vedremo in seguito non sono proprio la stessa cosa), ma molti non sanno che anche per chi fa acquisti online c’è la possibilità di beneficiare dei finanziamenti. Cerchiamo di capire meglio come funzionano i finanziamenti Trony, quali sono i requisiti per accedervi e le condizioni applicate e scopriamo se vengono concessi anche senza busta paga.

Finanziamenti Trony 2019 presso i punti vendita della catena

Trony è uno dei brand più conosciuti nel settore dell’elettronica di consumo: si tratta di una catena italiana fondata nel 1991 che al giorno d’oggi conta più di 200 punti vendita sparsi su tutto il territorio italiano. Nei suoi negozi (e tramite il suo sito ufficiale) è possibile acquistare un ampio catalogo di prodotti suddiviso in otto categorie principali:

  • Informatica (computer portatili, computer fissi, tablet, hard disk, software, accessori per PC e notebook, stampanti, monitor, lettori di e-book, compomenti hardare, articoli per il wireless e il networiking)
  • Telefonia e navigaizone (smartphone e cellulari, telefoni fissi, smartwatch e fitness tracker, GPS e navigatori satellitari);
  • TV, home cinema, DVD (televisori, sound e speakbar, decoder, DVD e Blue-Ray, proiettori e accessori);
  • Audio e Hi-Fi (sistemi Hi-Fi, audio portatile, autoradio, cuffie, auricolari e accessori);
  • Fotografia e videocamere (fotocamere digitali, videocamere, accessori e cornici digitali);
  • Console, giochi e tempo libero (console, console portatili, videogiochi, droni, giocattoli, hoverboard, libri, musica e film);
  • Grandi elettrodomestici (climatizzazione, elettrodomestici ed elettrodomestici da incasso);
  • Piccoli elettrodomestici (preparazione e cottura cibi, caffè e acqua, pulizia della casa, stiro e cucito, cura della persona).

Spesso si va da Trony per acquistare articoli abbastanza costosi (ad esempio un computer, un frigorifero o una nuova videocamera): pagare il loro prezzo in un’unica soluzione potrebbe essere un sacrificio non indifferente per i bilanci familiari. Per gestire al meglio la spesa si può ricorrere ad un finanziamento finalizzato: ogni tanto sui volantini della catena compare la promozione Tasso Zero, che permette di dilazionare nel tempo il pagamento della merce acquistata con in più il vantaggio di non pagare gli interessi o altre spese legate al prestito. Naturalmente bisogna leggere con grande attenzione il regolamento dell’offerta, perché in alcuni casi la promozione è valida solo sui prodotti contrassegnati, in altri casi solo per acquisti superiori a determinate cifre e così via. Al di là delle offerte a Tasso Zero, presso i punti vendita Trony è sempre possibile accedere a soluzioni di finanziamento per pagare a rate quello che viene acquistato, naturalmente ogni richiesta di prestito finalizzato deve essere approvata dalla società finanziaria (di fatto in questo caso Trony agisce come intermediario del credito); il meccanismo è molto semplice: se la richiesta viene accettata la finanziaria versa alla catena il valore della merce acquistata dal cliente, che poi rimborserà la finanziaria tramite il pagamento di rate mensili; il numero delle rate e i tassi di interesse applicati vengono stabiliti al momento della sottoscrizione del contratto. Il cliente deve valutare con molta attenzione alcuni dati, ovvero le condizioni applicate (il tasso annuo nominale TAN, ma soprattutto il tasso annuo effettivo globale TAEG), il costo totale del credito e l’importo complessivo dovuto. Tutte queste informazioni sono riportate sul modulo SECCI o IEBCC ( informazioni europee di base sul credito ai consumatori’, che è quel documento che il finanziatore fornisce al consumatore e riepiloga tutte le informazioni sule condizioni economiche del prestito, nonché i diritti del consumatore e i dati di Trony (che agisce da intermediario) e della società finanziaria che eroga il finanziamento.

Finanziamenti Trony per gli acquisti online 2o19

Non molte persone sanno che si può accedere ai finanziamenti Trony anche se si fanno acquisti online tramite il sito www.trony.it. Trony agisce sempre come intermediario del credito perché i prestiti vengono erogati da Findomestic o da Agos. La modalità di pagamento con finanziamento è riservata ai soli clienti registrati al portale ufficiale della catena.

Finanziamenti Trony erogati da Findomestic: procedura, requisiti e documenti

Grazie a Findomestic e allo strumento della firma digitale è possibile ottenere un finanziamento Trony direttamente online; la procedura da seguire per completare il proprio acquisto si compone di quattro fasi:

  • si mette nel carrello l’oggetto (o gli oggetti) che si desidera acquistare e si seleziona l’opzion di pagamento finanziamento Findomestic;
  • si calcola la rata e si sceglie la soluzione preferita;
  • si compila un form online (la risposta di fattibilità è immediata: compare un avviso sullo schermo e si riceve pure una email);
  • si firma il contratto di finanziamento con la firma digitale e si inviano i documenti richiesti.

La firma digitale è gratuita ed è una soluzione sicura per sottoscrivere i contratti: ha lo stesso valore legale della firma autografa. È possibile che venga richiesto un bonifico di un euro (immediatamente restituito) per poter fare l’identificazione ai fini dell’antiriciclaggio. Una volta completato questo iter sarà possibile monitorare lo stato di avanzamento della pratica collegandosi al sito internet www.lamiarichiesta.it, ma verranno inviati aggiornamenti anche tramite email. Quando la finanziaria accetta la richiesta avvisa anche il venditore, che può procedere con la spedizione degli articoli ordinati dal cliente.

Per poter richiedere un finanziamento Trony di questo tipo è necessario possedere dei requisiti: bisogna essere residenti in Italia, bisogna avere almeno 18 anni e non più di 75 anni, bisogna essere titolari di un conto corrente. Alla domanda bisogna allegare tre tipi di documento:

  • documento di identità, che può essere la carta di identità, il passaporto, la patente, il porto d’armi o la tessera ministeriale (per i cittadini comunitari va bene la carta di identità, il certificato di residenza contestuale, l’attestazione di regolarità di soggiorno o l’attestazione di iscrizione anagrafica, mentre i cittadini stranieri ed extracomunitari devono fornire il documento di soggiorno);
  • codice fiscale (va benissimo anche la nuova tessera sanitaria),
  • documento di reddito.

Sarà inoltre necessario fornire un documento che attesta l’indirizzo di residenza se è diverso da quello indicato nel documento di identità (può bastare una semplice bolletta). Il contratto e la documentazione possono essere inviati a Findomestic sia direttamente online seguendo la procedura telematica che per posta: il contratto in questo caso va stampato e firmato e va inviato insieme alla copia dei documenti all’indirizzo Findomestic SpA Web Credit, casella postale 6279, 50127 Firenze. Ovviamente se si opta per l’invio telematico l’operazione sarà più veloce e la spedizione degli articoli ordinati potrà avvenire nel più breve tempo possibile.

Finanziamenti Trony Findomestic senza busta paga 2019

La presenza del documento di reddito tra i documenti necessari per completare la richiesta di finanziamento Trony con Findomestic fa nascere il solito dubbio: è possibile richiedere il prestito senza busta paga? La busta paga è quel documento che il datore di lavoro consegna ai suoi dipendenti ogni volta che gli paga lo stipendio: in esso sono riepilogate diverse informazioni relative alla posizione lavorativa e alla composizione della retribuzione; se il prestito si potesse ottenere solo con la busta paga, solo i lavoratori dipendenti potrebbero beneficiare del pagamento a rate degli acquisti fatti da Trony. Per fortuna non è così: se fate attenzione nell’elenco dei documenti necessari non abbiamo inserito “busta paga”, ma un generico “documento di reddito”: questo significa che anche i pensionati possono richiedere il finanziamento presentano il cedolino della pensione, la Certificazione Unica o il modello Obis, così come possono richiederlo i liberi professionisti allegando la loro ultima dichiarazione dei redditi.

Il diritto di recesso sui finanziamenti Trony offerti da Findomestic

È prevista la possibilità di recedere dal contratto entro 14 giorni dalla sua conclusione: l’operazione non comporta il pagamento di penali, però è necessario inviare una comunicazione scritta nella quale devono essere riportati gli estremi della pratica (si possono trovare nel messaggio di accettazione della domanda di finanziamento) tramite raccomandata A/R a Findomestic Banca SpA, via Jacopo da Diaccetto 48, 50123 Firenze. Se invece si decide di recedere dall’acquisto con finanziamento per uno o più articoli ordinati bisogna comunicare a Trony la propria volontà di recedere, indicando il numero di pratica Findomestic e il prodotto che si intende restituire e poi si provvede alla rispedizione del prodotto stesso; la finanziaria poi invierà al cliente una comunicazione che illustra le variate condizioni del piano di rimborso (se c’è stato un recesso parziale dell’ordine) o il suo annullamento (se c’è stato un recesso totale dell’ordine). Per avere maggior informazioni o per avere assistenza nelle varie fasi della procedura è possibile inviare un email all’indirizzo acquistionline@findomestic.com. Sul sito www.findomestic.it è presente una sezione dedicata alle domande più frequenti relative alla richiesta di finanziamenti per gli acquisti online.

Finanziamenti Trony erogati da Agos: procedura, requisiti, documenti necessari

Si può richiedere un finanziamento Trony anche scegliendo Agos come finanziaria: i passi da seguire sono fondamentalmente gli stessi che abbiamo visto in precedenza:

  • si scelgono i prodotti che si vogliono acquistare e si mettono nel carrello virtuale;
  • si completa l’ordine scegliendo la voce Finanziamento Agos come modalità di pagamento;
  • si scegli la soluzione di importo rata e durata del piano di rimborso che si preferisce, si scarica tutta ala documentazione relativa al finanziamento e si compila il modulo online;
  • si caricano i documenti necessari e si applica la firma digitale(che è sempre gratuita).

Una volta che la finanziaria riceve la richiesta può valutarne la fattibilità: il riscontro è praticamente immediato; in caso di esito positivo viene inviata una comunicazione al richiedente e al negozio (in questo caso Trony) che così può spedire al suo cliente la merce ordinata. I soldi erogati vanno direttamente nelle casse del venditore, mentre il compratore dovrà rimborsare la finanziaria che ha concesso il finanziamento. Il prestito può essere richiesto dai cittadini che risiedono in Italia, che hanno almeno 18 anni e massimo 75 anni, che sono titolari di un conto corrente bancario o postale e che percepiscono un reddito dimostrabile.

Anche in questo caso è necessario allegare alla domanda di finanziamento Trony dei documenti:

  • il documento di identità in corso di validità (bisogna assicurarsi di allegare la copia della parte frontale e del retro della carta di identità, della patente o del passaporto);
  • il codice fiscale (va bene la vecchia tessera verde, ma si può usare anche la nuova tessera sanitaria o la carta di identità elettronica);
  • il documento di reddito.

I cittadini stranieri devono allegare anche il permesso o la carta di soggiorno in corso di validità. I documenti possono essere trasmessi ad Agos direttamente online, ma si può scegliere anche l’opzione corriere (con il ritiro a domicilio della documentazione) oppure l’invio per posta prioritaria, celere o raccomandata (l’indirizzo è: Agos Dicato SpA, c/o casella postale 111, 24044 Dalmine BG). Se dopo aver effettuato la richiesta di finanziamento non si inviano i documenti necessari, la finanziaria riterrà ritirata la domanda.

Diritto di recesso sul finanziamento Trony Agos 2019

Anche per quanto riguarda il recesso possiamo fare un discorso analogo a quello che abbiamo visto prima: è possibile recedere dal contratto entro 14 giorni dalla sua conclusione (ovvero dal momento in cui è stata accettata la richiesta di finanziamento Trony); per farlo bisogna invire una raccomandata con ricevuta di ritorno ad Agos Ducato SpA, Centro Relazione Clienti, via Bernina 7, 20158 Milano, indicando gli stremi identificativi che si possono trovare nella lettera di accettazione. Nel caso in cui il recesso venga esercitato dopo l’erogazione del finanziamento (o di una sua parte), le somme che sono state versate devono essere restituite alla finanziaria entro 30 giorni (dopo questo termine verranno applicati gli interessi corrispettivi come previsto dal contratto). Prima di proseguire con il recesso è possibile telefonare al numero verde 800905596 (attivo dal lunedì al venerdì tra le 9:00 e le 13:00 e tra le 14:00 e le 17:30) per ricevere assistenza e chiarimenti.

Per avere maggiori informazioni sui finanziamenti erogati da Agos per gli acquisti online è possibile mettersi in contatto con il servizio clienti chiamando il numero 02.69944080 (attivo tra le 9:00 alle 21:00 dal lunedì al venerdì e tra le 9:00 e le 17:30 il sabato) oppure scrivendo una email allindirizzo e-commerce@agosducato.it. Agos; ulteriori informazioni si possono trovare sul sito ufficiale della finanziaria nelle sezioni dedicata alle Domande e Risposte e alla Comunicazione Trasparente; è opportuno segnalare anche l’esistenza del progetto Monitorata, il sito che permette di simulare il finanziamento verificando il calcolo della rata e la sua sostenibilità: lo strumento è raggiungibile all’indirizzo www.monitorata.it.

Finanziamenti Trony a tasso zero e senza interessi Agos: la differenza

Sul foglio illustrativo del suo finanziamento con Trony, Agos rimarca la differenza tra il prestito a tasso zero e il prestito senza interessi facendo due esempi:

  • con il finanziamento Trony a tasso zero è possibile fare un acquisto da 500 euro che potrà essere rimborsato in 20 rate da 25 euro ciascuna, con TAN 0% e TAEG 0%; questo significa che l’importo totale del credito è pari  500 euro netti, non ci sono interessi (TAN 0%) né altre spese (TAEG 0%); la prima rata di paga dopo 30 giorni e possono essere finanziati importi tra i 399 e i 5.000 euro (offerta valida esclusivamente sui prodotti contrassegnati durante i periodi promozionali)
  • con il finanziamento Trony senza interessi è possibile fare un acquisto da 550 euro da rimborsare in 18 rate da 32,54 euro ciascuna, con TAN 0% e TAEG 19,82%; in questo caso non ci sono interessi (TAN 0%), ma il ci sono dei costi per il cliente che sono rappresentati dalle spese di istruttoria, dall’imposta di bollo, dalle spese di gestione della pratica e dai bolli sui rendiconti annuali e di fine rapporto; il risultato è che i TAEG è pari al 19,82% e l’importo complessivo dovuto dal cliente è pari a 630,72 euro. Ovviamente si tratta solo di un esempio (la casistica più onerosa per il consumatore), ma rende comunque l’idea della differenza tra le due soluzioni. I finanziamenti Trony 2019 erogati da Agos senza interessi possono essere richiesti per importi tra i 368 e i 5.000 euro; la prima rata si paga dopo 30 giorni e il piano di rimborso può durare 12, 18 o 24 mesi.

Finanziamenti Trony Agos senza busta paga 2019: è possibile ottenerli?

Come abbiamo visto nel paragrafo dedicato ai finanziamenti Trony erogati da Findomestic, anche nel caso dei prestiti concessi da Agos per gli acquisti online sul sito www.trony.it si può notare che è necessario presentare un documento di reddito. Come sempre i lavoratori dipendenti devono presentare la loro ultima busta paga, ma non sono gli unici che possono ottenere il finanziamento: sono ritenuti documenti di reddito validi anche il modello Unico dei lavoratori autonomi (purché sia presente la pagina relativa ai dati anagrafici e quella con i quadri RN e sia accompagnata dalla ricevuta di invio telematico), l’ultimo CUD, il libretto della pensione con estratto conto, il cedolino o il Modello = bis M annuale per i pensionati (sul documento deve essere presente la categoria e l’importo della pensione).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*