Finanziamenti Regione Lombardia 2021: bandi online a fondo perduto, Dote Scuola, start up, imprese, donne e B&B

Esistono diverse tipologie di finanziamenti nella regione Lombardia disponibili in questo 2021: queste agevolazioni (alcune delle quali vengono proposte sotto forma di contributo a fondo perduto) possono rappresentare delle risorse importantissime per chi desidera realizzare un progetto ma non dispone di un capitale proprio all’altezza oppure non ha la possibilità di accedere ai tradizionali canali di credito. Vediamo quali sono i più interessanti bandi online relativi ai finanziamenti per le start up, per le imprese (anche quelle portate avanti in prevalenza da donne) e per chi ha intenzione di lanciarsi nel mondo del turismo aprendo un B&B, senza dimenticare la famosa Dote Scuola.

Finanziamenti Regione Lombardia a fondo perduto 2021

Tra i tanti finanziamenti disponibili nella regione Lombardia ci sono alcune agevolazioni che prevedono l’erogazione di un contributo a fondo perduto: a differenza dei normali prestiti, in questi casi non è prevista la restituzione (almeno parziale) del capitale ottenuto. Prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% dell’investimento ammissibile (fino ad un massimo di 10.000 euro) il bando Valore di impresa e imprese di valore promosso da Unioncamere Lombardia, CCIA Lombardia e dalla Regione; i destinatari dell’iniziativa sono le micro, piccole e medie imprese che hanno una sede operativa attiva in Lombardia e che operano in un qualsiasi settore economico; l’obiettivo è quello di sostenere le imprese lombarde che intendono realizzare progetti mirati a valorizzare le storie imprenditoriali di valore, sviluppare la cultura di impresa e infondere consapevolezza del valore storico dell’attività sul territorio. Il bando scade il 19 settembre 2021.

Prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% dell’investimento ammissibile (in questo caso fino ad un massimo di 20.000 euro) anche il bando Contributi per il Turismo, in scadenza il 16 luglio 2021; le imprese beneficiarie sono quelle di micro, piccole e medie dimensioni che operano nel settore turistico ricettivo con sede legale o unità operativa attiva nei territori delle Camere di Commercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza. L’obiettivo dell’agevolazione è quello di sostenere lo sviluppo di un turismo accessibile, quindi vengono finanziati progetti che mirano al miglioramento delle condizioni di accoglienza e ricettività delle persone con disabilità o con specifiche esigenze.

Sta per scadere il bando Fashiontech – Progetti di ricerca e sviluppo per la moda sostenibile: per promuovere l’innovazione nei settori del tessile, della moda e degli accessori sotto la guida del principio di sostenibilità ambientale, economica e sociale le imprese, gli organismi di ricerca e le università (in concerto con almeno tre imprese) possono beneficiare di un contributo a fondo perduto pari al 40% dell’investimento in ricerca e sviluppo (l’investimento minimo deve essere pari ad 1 milione di euro, mentre il contributo massimo è pari a 1,6 milioni di euro). Il bando Al Via gestito dalla Regione vuole supportare le piccole e medie imprese lombarde (costituite da almeno 24 mesi ed attive nei settori della manifattura, delle costruzioni, del trasporto e magazzinaggio, dei servizi di comunicazione e informazione, del noleggio e dei servizi di supporto alle imprese) nella realizzazione di investimenti produttivi nell’ambito di piani di sviluppo aziendali o di programmi di riqualificazione o conversione territoriale di aree produttive; l’agevolazione prevede un contributo in conto capitale a fondo perduto che può arrivare fino all’80% dell0investimento ammissibile, con un massimo di 65.000 euro nella fase 1 e di 15.000 euro nella fase 2.

Il bando Marchi gestito dallo Stato è stato lanciato per aiutare le imprese a diffondere la loro identità tramite la registrazione dei propri marchi a livello europeo e internazionale; possono beneficiarne le imprese di micro, piccole e medie dimensioni in attività e regolarmente iscritte al Registro delle Imprese che siano titolari di almeno un marchio da registrare a livello europeo o internazionale; l’entità del contributo a fondo perduto è compresa tra l’80% e il 90% dell’investimento ammissibile, con importi massimi di 2.000 e 8.000 euro. La Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia promuovono il bando Rinnova veicoli (scadenza prevista per il 10 ottobre 2021) destinato alle micro, piccole e medie imprese attive in ogni settore (ad eccezione di quello del trasporto per conto terzi) che intendono rottamare i loro veicoli commerciali a benzina o diesel per sostituirli con veicoli a basso impatto ambientale; l’importo del contributo varia in base alle caratteristiche del nuovo mezzo e può andare dai 2.000 fino agli 8.000 euro.

Finanziamenti Regione Lombardia: la Dote Scuola 2021

La Dote Scuola può essere definita come un’agevolazione a favore dell’educazione dei giovani lombardi; le sue finalità sono quelle di accompagnare il percorso educativo dei giovani che frequentano le scuole (statali o paritarie) o le istituzioni formative della Regione, garantire il diritto allo studio e la libertà di scelta, consolidare il sistema scolastico, dando nuove opportunità alle famiglie lombarde. La Dote Scuola viene erogata in varie componenti, a seconda del profilo personale di ciascun beneficiario (per maggior informazioni su come presentare la domanda è possibile visitare il sito ufficiale della Regione www,regione.lombardia.it). Le componenti sono:

  • Buono Scuola per gli studenti lombardi che frequentano le scuole primarie, secondarie di premo e secondo grado che hanno sede in Lombardia )o regioni confinanti, ma solo se il ragazzo rientra a casa ogni giorno al termine delle lezioni) e applicano una retta di iscrizione e frequenza; il valore del buono è legato all’ordine e grado della scuola frequentata e alla fascia ISEE di appartenenza;
  • Sostegno agli studenti disabili, destinato alle scuole che hanno sede in Lombardia e applicano una retta di iscrizione e frequenza e accolgono alunni disabili che risiedono in Lombardia;
  • Integrazione scolastica dei bambini con disabilità, contributo destinato alle scuole d’infanzia autonome (non comunali e non statali) senza scopo di lucro con sede in Lombardia e che ospitano alunni disabili residenti in Lombardia;
  • Contributo per l’acquisto dei libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica, destinato agli studenti che risiedono in Lombardia e frequentano scuole secondarie di primo e secondo grado statali o paritarie con sede in Lombardia o regioni confinanti (ma solo se il ragazzo rientra ogni giorno a casa al termine delle lezioni); il contributo viene stabilito in base all’ordine e grado della scuola frequentata e alla fascia ISEE di appartenenza;
  • Riconoscimento del merito, destinato agli studenti residenti in Lombardia che nel corso dell’anno scolastico 2021
  • hanno ottenuto una valutazione finale media pari o superiore al 9 nelle classi terza e quarta delle scuole secondarie superiori di secondo grado;
  • hanno ottenuto una valutazione finale di 100 e lode all’esame di maturità;
  • hanno ottenuto una valutazione finale di 100 agli esami di qualifica (al termine del terzo anno) o di diploma professionale (al termine del quarto anno) del sistema di istruzione e formazione professionale; anche in questo caso il valore del buono è legato alla fascia ISEE di appartenenza.

Finanziamenti Regione Lombardia per Start Up 2021

Tra i finanziamenti nella regione Lombardia 2021 ci sono anche le soluzioni dedicata alle start up; la misura più importante è senza dubbio Smart&Start Italia, il bando gestito da Invitalia creato per sostenere la nascita e favorire la crescita delle startup innovativa in tutto il Paese. Il contributo finanzia le spese di investimento e i costi di gestione e può essere richiesto per tutti i progetti che hanno un valore tra i 100.000 e l’1,5 milione di euro. Smart&Start è nato per aiutare le start up innovative caratterizzate da un forte contenuto tecnologico che operano nell’economia digitale e che valorizzano i risultati della ricerca e lo fa attraverso un mutuo a tasso zero che può arrivare fino al 70% dell’investimento complessivo; la percentuale coperta dal finanziamento sale fino all’80% se la start up è costituita solo da giovani di età non superiore ai 35 anni o da donne oppure se al suo interno c’è un dottore di ricerca italiano che lavora all’estero e vuole rientrare.

Possono richiedere il finanziamento le start up innovative di piccole dimensioni che sono costituite da non più di 60 mesi e i team di persone fisiche che intendono costituire una start up innovativa in Italia (anche se risiedono all’estero). Vengono considerate innovative le start up che:

  • sono società di capitali (in questo caso costituite da non più di cinque anni);
  • offrono prodotti e servizi innovativi con un alto contenuto tecnologico;
  • hanno un valore della produzione non superiore ai 5 milioni di euro.

Le start up che sono costituite da meno di 12 mesi hanno la possibilità di usufruire dei servizi di assistenza tecnica e gestionale relativa alla fase di avvio (e che riguarda la pianificazione finanziaria, il marketing, l’organizzazione e così via). Per poter ottenere il mutuo agevolato bisogna presentare la domanda e inviare il proprio business plan tramite la piattaforma online di Inivtalia (www.invitalia.it).

Finanziamenti Regione Lombardia 2021 per le imprese

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto diversi finanziamenti della regione Lombardia dedicati alle imprese, ma l’elenco non può ancora definirsi completo. Sul sito ufficiale della Regione è possibile trovare tutte le informazioni relative ai bandi relativi alle agevolazioni alle imprese, tra cui

  • Fondo per il sostegno al credito per le imprese cooperative (scadenza 31 dicembre 2021): l’obiettivo è quello di sostenere la creazione e la competitività delle imprese cooperative lombarde (anche delle cooperative sociali e i loro consorzi), dando maggiore attenzione ai progetti dei lavoratori che arrivano da imprese sotto procedure fallimentari o che sono in condizione di svantaggio lavorativo; l’agevolazione consiste in un finanziamento a medio lungo termine che può coprire fino al 70% delle spese ammissibili (massimo 350.000 euro, 210.000 euro per i circoli cooperativi e le cooperative costituite da meno di un anno); il finanziamento viene erogato da Finlombarda in due fasi: la prima metà viene erogata al momento della sottoscrizione del contratto a titolo di anticipazione, mentre la seconda metà viene erogata a saldo al termine del progetto di investimento. La domanda di partecipazione va inviata telematicamente tramite la piattaforma online del Sistema Informativo Bandi.
  • Credito Adesso è un’iniziativa della Regione Lombardia e Finlombarda che ha l’obiettivo di finanziare il fabbisogno di capitale circolante delle imprese lombarde con organico fino a 3.000 dipendenti che vogliono realizzare progetti di espansione commerciale. L’agevolazione si concretizza con un finanziamento chirografari e un contributo in conto interessi. Il finanziamento può essere richiesto dalle singole imprese con massimo 3.000 dipendenti che hanno sede operativa in Lombardia, che sono iscritte al Registro delle Imprese, che sono operative da almeno due anni e operano nei settori manifatturiero, dei servizi alle imprese, del commercio all’ingrosso (escluso quello di auto e moto), delle costruzioni e del turismo. Il finanziamento può arrivare fino all’80% del totale degli ordini o contratti di fornitura ammessi (con importi tra i 18.000 e i 750.000 euro per le piccole e medie imprese e tra i 18.000 e 1,5 milioni di euro per le Mid-Cap). Il rimborso avviene tramite il pagamento di rate semestrali a quota capitale costante; la durata del finanziamento, che viene erogato in un’unica soluzione entro 10 giorni dalla firma del contratto, può andare dai 24 ai 36 mesi e il tasso di interesse viene calcolato su base Euribor a 6 mesi più spread; il contributo in conto interessi è pari al 2% in termini di minore onerosità del prestito (il contributo può salire al 3% o al 4% in presenza di determinate condizioni)
  • Lombardia To Stay(scadenza 31 luglio 2021)ha l’obiettivo di sostenere la realizzazione di progetti di  marketing territoriale attuati da soggetti pubblici o privati al fine di mantenere o sviluppare le risorse interne esistenti o di attrarre nuove risorse. Sono ammissibili gli interventi di
  • ammodernamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture finalizzate ad incrementare l’attrattività dell’area di riferimento;
  • innalzamento della qualità della vita;
  • miglioramento della dotazione di infrastrutture per l’accessibilità, la mobilità e i collegamenti;
  • recupero o riqualificazione di aree svantaggiate a spazi dimessi o inutilizzati tramite opere volte a creare o valorizzare strutture e centri polifunzionali.

Il finanziamento viene concesso per progetti di investimento di almeno 80.000 euro e si concretizza con un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili per i soggetti privati (massimo 200.000 euro), all’80% per i soggetti pubblici (massimo 200.000 euro) e per i soggetti pubblici per cui l’investimento non generi utili (massimo 400.000 euro).

Finanziamenti Regione Lombardia per le donne 2021: agevolazioni per l’imprenditoria femminile

Tra i bandi gestiti da Invitalia ci sono anche quelli dedicati alle iniziative imprenditoriali di giovani e donne. Nuove Imprese a Tasso Zero è infatti l’incentivo pensato per quelle micro e piccole imprese formate prevalentemente da under 36 o da donne di ogni età. Le imprese in questione non devono essere formate da più di 12 mesi, ma la richiesta di finanziamento può essere presentata anche da gruppi di persone fisiche che si impegnano a costituire una società entro 45 giorni dall’ammissione all’agevolazione. Vengono presi in considerazione i progetti di valore fino a 1,5 milioni di euro e l’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero che può coprire fino al 75% delle spese ammissibili; il prestito può essere richiesto dalle imprese composta da giovani e da donne attive in:

  • produzione di beni nei settori di artigianato, industria e trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi ad imprese e a persone;
  • commercio di servizi e beni;
  • turismo.

Le spese ammissibili sono quelle relative all’acquisto di un terreno (solo per le attività di produzione di beni e di trasformazione dei prodotti agricoli, con un limite massimo ammissibili del 10%), alle opere murarie (fino al 70% per le attività del turismo e fino al 40% per tutte le altre), agli impianti, ai macchinari e alle attrezzature (senza limiti per tutte le attività), ai brevetti, alle licenze e ai marchi (fino al 20% per tute le attività), ai servizi ICT (fino al 20% per tutte le attività), alla formazione (fino al 5% per tutte le attività), alle consulenze (fino al 5% per tutte le attività) e ai programmi informatici (fino al 100% per tutte le attività). Il finanziamento prevede un rimborso agevolato, con il pagamento delle rate posticipate semestrali che inizia solo dopo il completamento del piano di investimenti (che però deve essere ultimato entro due anni dalla firma del contratto); il piano di rimborso può avere una durata massima di 8 anni.

Finanziamenti Regione Lombardia per B&B 2021

Sono tante le attività nel mirino degli aspiranti imprenditori: uno dei sogni più ricorrenti tra i giovani che hanno voglia di mettersi in proprio è quello di aprire un bed and breakfast. Tra i finanziamenti della regione Lombardia di cui abbiamo parlato finora ci sono delle soluzioni che permettono di esaudire questo desiderio, ma se l’idea nasce da ragazzi o ragazze che rientrano nella definizione di NEET si può prender in considerazione il fondo SelfiEmployment che viene gestito da Invitalia sotto la supervisione del Ministero del Lavoro nell’ambito del programma Garanzia Giovani. L’obiettivo è quello di finanziare l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali che nascono dai giovani che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • hanno un’età tra i 18 e i 29 anni;
  • sono NEET (ovvero non sono impegnati in percorsi di studio o formazione professionale e non lavorano);
  • sono iscritti a Garanzia Giovani.

La domanda può essere inoltrata da imprese individuali, società di persone o cooperative (con massimo nove soci) già costituite da non più di 12 mesi o da costituire entro 60 giorni dall’ammissione al finanziamento.

Con SelfiEmployment è possibile ottenere finanziamenti a tasso zero (quindi senza interessi) da rimborsare con il pagamento di rate mensili a partire dal sesto mese successivo dalla concessione del prestito, che può essere erogato sotto forma di microcredito (per progetti tra i 5.000 e i 25.000 euro), microcredito esteso (per progetti tra i 25.001 e i 35.000 euro) o piccolo prestito (per progetti tra i 35.001 e i 50.000 euro). Abbiamo definito SelfiEmployment come un finanziamento della regione Lombardia per aprire un B&B, ma in realtà l’iniziativa è valida per l’intero territorio nazionale e può essere richiesto per iniziative relative a qualsiasi settore economico, dalla produzione di beni alla fornitura dei servizi, passando anche per il commercio (pure in forma di franchising): sono esclusi solo i settori di pesca, acquacoltura e produzione primaria in agricoltura.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Privacy Settings

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi