Deutsche Bank Finanziamenti 2019: opinioni, requisiti, numero verde e contatti del servizio clienti

Deutsche Bank eroga finanziamenti personali e prestiti finalizzati: sono tante le soluzioni disponibili tra cui è possibile scegliere. Le rate di rimborso vengono stabilite in base al reddito del richiedente e possono essere pagate sia con i classici bollettini postali che con l’addebito in conto corrente (alcune forme di finanziamento Deutsche Bank permettono anche di pagare la rata con trattenuta su busta paga o su cedolino della pensione). Facciamo la conoscenza delle varie proposte dell’istituto e vediamo quali sono i requisiti per richiederli; nell’articolo scopriremo anche il numero verde e gli altri contatti del servizio clienti e vedremo quali sono le opinioni dei consumatori sui Deutsche Bank finanziamenti nel 2019.

Finanziamenti Deutsche Bank 2019: quali sono, requisiti e documenti necessari

Deutsche Bank propone ai suoi clienti finanziamenti per ogni tipo di esigenza: ci sono quelli per chi ha bisogno dei liquidità per realizzare un progetto, i prestiti destinati a finalizzare l’acquisto di un’auto o una moto, i prestiti di consolidamento per riunire in un’unica rata tutti i finanziamenti già in corso, i finanziamenti per la ristrutturazione della casa o per l’acquisto di nuovi mobili, la cessione del quinto e le soluzioni riservate ai dipendenti delle aziende convenzionate. Approfondiamo un po’ il discorso: vediamo le caratteristiche di tutti i finanziamenti Deutsche Bank 2019 e scopriamo quali sono i requisiti e la documentazione necessaria per richiederli.

db PrestiComfort

Con questo prestito non finalizzato è possibile ottenere importi tra i 500 euro e i 30.000 euro (il limite di ferma a 20.000 euro per i lavoratori autonomi), con piani di rimborso che possono durare minimo 12 e massimo 84 mesi (per i lavoratori autonomi c’è un tetto massimo di 72 mesi). L’erogazione delle somme concesse avviene con accredito su conto corrente del richiedente; sullo stesso conto vengono addebitate le rate di rimborso. Per poter richiedere il prestito è necessario avere a disposizione un documento di riconoscimento valido (vanno benissimo la carta di identità e la patente, purché siano in corso di validità), il codice fiscale e un documento di reddito (che può essere sia l’ultima busta paga dei lavoratori dipendenti che l’ultimo cedolino della pensione per i pensionati o l’ultimo modello Unico per i lavoratori autonomi).

db Money

Questo finanziamento di Deutsche Bank che permette di ottenere il capitale necessario per realizzare i propri progetti o per ripristinare la liquidità senza fornire alcun giustificativo è disponibile in due versioni. Con il finanziamento db Money Chirografario si possono ottenere importi tra i 15.000 e i 50.000 euro, con piani di rimborso che possono arrivare fino a 60 mesi; per le richieste fino a 30.000 da parte di lavoratori autonomi e per quelle fino a 20.000 euro da parte di lavoratori autonomi c’è l’obbligo di pegno parziale. Con il finanziamento db Money Totalmente Garantito invece si possono ottenere importi da 15.000 euro fino a 1 milione di euro, con piani di rimborso che possono avere una durata massima di 120 mesi; la garanzia prevista in questo caso è il pegno totale su strumenti finanziari (ad esempio fondi o titoli). Il finanziamento db Money (in entrambe le formule) può essere richiesto alle persone fisiche che risiedono in Italia e sono titolari di un conto corrente presso Deutsche Bank (dipendenti, pensionati, imprenditori, liberi professionisti); il tasso di interesse può essere fisso o variabile, il rimborso avviene con addebiti su conto corrente. Anche in questo caso la documentazione richiesta insieme alla domanda di finanziamento Deutsche Bank è composta da un documento di riconoscimento, dal codice fiscale e da un documento di reddito.

db PrestiComfort Auto & Moto

Questo prodotto ci fa aprire il capitolo relativo ai finanziamenti Deutsche Bank finalizzati: il prestito infatti permette di finanziare al 100% l’acquisto di una nuova moto o di una nuova auto presso un rivenditore convenzionato. La somma concessa (che è pari al prezzo del nuovo veicolo) viene accreditata direttamente alla concessionaria, mentre il rimborso avviene tramite addebito sul conto corrente del richiedente. Il prestito può essere richiesto per l’acquisto di:

  • un’auto, un camper, una roulotte o un veicolo commerciale purché siano nuovi, a chilometri zero oppure usati fino ad un massimo di sei anni
  • una moto o uno scooter nuovi o usati fino ad un massimo di 1 anno.

Il finanziamento è riservato ai lavoratori dipendenti, ai lavoratori autonomi e ai pensionati che risiedono in Italia; gli importi concessi possono andare da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 30.000 euro, mentre i piani di rimborso vanno da un minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 84 mesi. Oltre alla solita documentazione (documento di riconoscimento, codice fiscale e documento di reddito) in questo caso è necessario presentare anche un preventivo di spesa.

db PrestiComfort Dental Care

Proseguiamo con i prestiti finalizzati: con questo finanziamento Deutsche Bank permette di ottenere importi tra i 1.000 e i 20.000 euro per far fronte alle cure odontoiatriche con una copertura totale del preventivo del dentista. Il prestito può essere richiesto dai lavoratori dipendenti o autonomi e dai pensionati che risiedono in Italia e può essere rimborsato in minimo 12 mesi e massimo 60 mesi. La somma concessa viene accreditata direttamente al dentista che fornisce il servizio, mentre il rimborso avviene con addebito diretto sul conto corrente del richiedente. Come nel caso precedente la documentazione necessaria per ottenere il finanziamento è composta dal documento di riconoscimento, dal codice fiscale, dal documento di reddito e dal preventivo di spesa.

db PrestiComfort Consolidamento

Questo finanziamento Deutsche Bank è pensato per chi ha già dei prestiti in corso presso altri istituti bancari: tutte le posizioni debitorie vengono consolidate in modo da avere un solo impegno mensile (che con la rimodulazione del piano di rimborso può essere anche minore) ed è anche possibile richiedere ulteriore liquidità. Il finanziamento è riservato ai pensionati e ai lavoratori dipendenti che risiedono in Italia e sono titolari di un conto corrente presso Deutsche Bank; l’importo concesso può andare da un minimo di 2.000 euro fino ad un massimo di 40.000 euro (il limite massimo è di soli 20.000 euro per i lavoratori autonomi); la durata del finanziamento può andare dai 12 ai 120 mesi. L’erogazione avviene con accredito su conto corrente (il rimborso con addebito diretto sullo stesso conto). La documentazione richiesta è la stessa dei prestiti personali, ovvero documenti di riconoscimento, codice fiscale e documento di reddito.

db PrestiComfort Repeat Business

Questo è un particolare finanziamento non finalizzato riservato a chi ha già avuto o ha in corso un prestito da Deutsche Bank e si è  mostrato puntuale nei pagamenti delle rate di rimborso (deve aver pagato regolarmente almeno dieci rate oppure ha estinto il finanziamento da almeno 18 mesi). Gli importi erogabili vanno dai 2.000 ai 50.000 euro, con durata del piano di rimborso che può andare da un minimo di 12 fino ad un massimo di 120 mesi; come al solito l’erogazione avviene con accredito su conto corrente e il rimborso con addebito sullo stesso conto. La documentazione richiesta è sempre la stessa, cioè documento di riconoscimento, codice fiscale e documento di reddito.

db PrestiComfort Ristrutturazione

Anche se si tratta di una soluzione studiata appositamente per chi deve ristrutturare un immobile, questo finanziamento Deutsche Bank rientra tra i prestiti personali. Possono richiederlo le persone fisiche che risiedono in Italia e sono lavoratori dipendenti o autonomi oppure pensionati; si possono richiedere somme da 2.000 a 50.000 euro (il tetto massimo è rappresentato comunque dall’80% dell’importo risultate dalle fatture o dal preventivo di spesa) da rimborsare in piani di durata compresa tra i 20 e i 120 mesi. I lavori finanziabili sono:

  • ristrutturazioni di immobili che si trovano sul territorio italiano;
  • modifiche architettoniche o strutturali interne o esterne;
  • manutenzione ordinaria o straordinaria;
  • sostituzione di serramenti, porte e cancelli.

Le somme concesse vengono accreditate direttamente alle imprese che effettuano i lavori, mentre il rimborso avviene con addebito diretto sul conto corrente del richiedente. Per richiedere il prestito è necessario presentare un documento di riconoscimento, il codice fiscale, un documento di reddito e il preventivo di spesa.

db PrestiComfort Arredamento

In questo caso il finanziamento viene concesso per l’acquisto di nuovi mobili: può esser richiesto dalle persone fisiche che riescono in Italia e che sono lavoratori dipendenti o autonomi oppure pensionati; si possono ottenere importi tra i 2.000 e i 30.000 euro (il limite massimo per i lavoratori autonomi è di 20.000 euro) per finanziare fino al 100% la spesa indicata sulle fatture o sul preventivo; le somme vengono accreditate direttamente al rivenditore, mentre le rate del piano di rimborso (che può durare da 12 a 60 mesi) vengono addebitate sul conto corrente del richiedente. I documenti necessari per richiedere il prestito sono un documento di riconoscimento, il codice fiscale, un documento di reddito e il preventivo di spesa.

db PrestiComfort DIP

Questa particolare formula di finanziamento Deutsche Bank è riservata ai soli dipendenti delle aziende convenzionate: si possono ottenere somme tra i 2.500 e i 30.000 euro e il finanziamento può aver una durata compresa tra i 12 e i 120 mesi; l’erogazione avviene con accredito sul conto corrente del richiedente, mentre il pagamento delle rate avviene con addebito in busta paga. I documenti necessari sono i soliti, cioè documento di riconoscimento, codice fiscale e documento di reddito.

db PrestiComfort Cessione Quinto

Ovviamente tra i finanziamenti Deutsche Bank non poteva mancare il prestito con cessione del quinto, che in questo caso è riservato ai pensionati INPS, ex ENPALS ed ex INPDAP; l’importo massimo erogabile è di 70.000 euro, ma è legato all’entità della pensione netta e all’età del richiedente (l’età massima al momento della scadenza è fissata ad 85 anni). Il finanziamento può durare dai 24 ai 120 mesi (sempre rispettando il limite anagrafico di 85 anni alla scadenze del rimborso); le somme erogate vengono accreditate sul conto corrente del beneficiario, mentre le rate vengono pagate dall’ente pensionistico, che trattiene il relativo importo dalla pensione; la rata non può andare oltre il 20% dell’assegno mensile netto. La legge prevede una copertura assicurativa (rischio morte), ma in questo caso l’onere è a carico della banca. Insieme alla richiesta i finanziamento bisogna presentare un documento di riconoscimento, il codice fiscale, il cedolino della pensione e la Certificazione Unica che viene rilasciata dall’ente pensionistico.

Contatti Deutsche Bank Finanziamenti: servizio clienti e numero verde

Per avere maggiori informazioni è sui finanziamenti Deutsche Bank è possibile visitare il sito ufficiale dell’istituto, raggiungibile all’indirizzo www.deutsche-bank.it. In alternativa è possibile parlare con un consulente direttamente in filiale oppure telefonando al numero verde 0269965 (il servizio è attivo dalle 8:00 alle 22:00 tra il lunedì e il venerdì e dalle 8:00 alle 14:00 il sabato). Sempre tramite il sito è possibile inviare un messaggio all’istituto compilando il modulo di contatto: si seleziona la categoria di interesse (privati e famiglie, private banking, imprese e professionisti, partnership), poi si seleziona il prodotto o il servizio di interesse (in questo caso la voce da scegliere è Prestiti e Mutui), si inseriscono i dati richiesti (nome, cognome, email, indirizzo, numero di telefono, sesso, data e luogo di nascita) e si clicca sul tasto Invia; a questo punto non rimane altro da fare che attendere di essere ricontattati da un consulente Deutsche Bank. Un’altra funzionalità del sito ufficiale della banca è quello di poter fissare un appuntamento: la procedura è simile: si selezionano la categoria e  il prodotto di interesse e poi si inseriscono i propri dati, nella schermata successiva si seleziona lo sportello e infine si indicano le proprie preferenze di giorno e orario. Chi non sa dove si trova lo sportello, il bancomat o l’ufficio Deutsche Bank più vicini può utilizzare la mappa interattiva presente sempre sul portale dell’istituto.

Tra le varie risorse utili, oltre al numero verde, che si possono trovare sul sito della banca ci sono anche i fogli informativi: diamo un’occhiata a quelli relativi al finanziamento Deutsche Bank db Money Garantito per avere un’idea delle condizioni applicate. Nella versione a tasso fisso il tasso nominale annuo è pari all’IRS base 360 corrispondente alla durata del prestito a cui si aggiunge uno spread di 3 punti percentuali; le commissioni di istruttoria sono pari all’1% dell’importo concesso, ma ammontano minimo a 250 euro e massimo a 1.500 euro; le spese di incasso rata sono gratuite se l’addebito avviene su conto corrente Deutsche Bank, mentre ammontano a 2 euro se l’addebito avviene su conti correnti presso altri istituti. Sul documento è riportato un esempio che fa riferimento ad un finanziamento di 100.000 euro da restituire in 10 anni: il TAN corrisponde al 3,90% (IRS 10 anni più spread del 3%) e il TAEG al 4,194%. Le spese collegate all’erogazione del credito (tra cui quelle relative alle visure e all’accesso alla base dati) vengono applicate una tantum e sono pari a 1.000 euro. Nella versione a tasso variabile il tasso annuo nominale è pari all’Euribor a tre mesi base 360 più uno spread di tre punti percentuali; per quanto riguarda le commissioni di istruttoria e le spese di incasso rata vale quanto detto prima. Anche in questo caso l’esempio fa riferimento ad un prestito di 100.000 euro da rimborsare in 10 anni (quindi con il pagamento di 120 rate mensili). Il TN al momento è pari al 3,101%, mentre il TAEG al 3,269%; anche in questo caso le spese collegate all’erogazione del prestito applicate una tantum ammontano a 1.000 euro.

Opinioni Deutsche Bank Finanziamenti 2019: le recensioni dei consumatori

Anche se negli ultimi anni la fiducia in questo istituto sembra essere leggermente calata, la maggior parte dei consumatori italiani continua a ritenere Deutsche Bank molto affidabile(effettivamente ha un buon indice di solidità): ne è una conferma anche l’elevato gradimento dimostrato dagli utenti per la serietà e la competenza dei consulenti del servizio clienti che rispondono al telefono, così come per la professionalità degli addetti agli sportelli. Uno dei principali punti di forza della proposta di finanziamenti Deutsche Bank è rappresentato dalla varietà dell’offerta: come abbiamo visto in precedenza ci sono soluzioni praticamente per chiunque, da chi ha bisogno di liquidità a chi vuole acquistare un’auto, passando per chi vuole consolidare i suoi prestiti in corso, chi vuole ristrutturare la casa o chi vuole pagare le spese dentarie.

Con una gamma di proposte così ampia i clienti hanno la possibilità di ottenere dei finanziamenti che si adattano perfettamente alle loro esigenze. Tra i vari prestiti erogati da Deutsche Bank, molti utenti hanno segnalato quelli con tassi convenzionati e quelli finalizzati come i più interessanti e convenienti. Chi ha ottenuto un finanziamento o un mutuo può sottoscrivere le polizze CPI (ramo vita o ramo danni) per mettersi al riparo dalle più spiacevoli eventualità. Navigando tra le tantissime opinioni e recensioni presenti sul web si può dire che il giudizio medio sull’istituto tedesco è ampiamente positivo, con l’affidabilità, l’assistenza e la convenienza che sono gli aspetti che vengono apprezzati maggiormente. La possibilità di gestire il proprio conto e le altre operazioni bancarie tramite l’applicazione per smartphone e tablet Android e iOS La Mia Banca e quella di poter richiedere un finanziamento (sia prestito personale che prestito di consolidamento) con la firma digitale direttamente online tramite il servizio DB Interactive sono altri aspetti molto graditi dagli utenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*