Finanziamenti BNL 2019: simulazione e preventivo per nuove imprese, giovani e start up

Oggi scopriremo come ottenere un preventivo per i finanziamenti BNL 2019 e fare anche un’eventuale simulazione sul sito della banca. Sono tante ormai le banche e le società finanziarie che offrono diversi tipi di finanziamento per qualsiasi genere di necessità dettate dalla vita moderna. Nel panorama delle finanziarie italiane vi è la BNL che presenta diverse forme di finanziamento da quelli personali a quelli aziendali.

La BNL, ovvero la Banca Nazionale del Lavoro, è uno tra i principali gruppi bancari italiani che conta una vasta clientela tra privati e imprese, attualmente facente parte del gruppo BNP Paribas. BNL offre diverse forme di finanziamento riservate ai privati e alle imprese. I finanziamenti possono pertanto essere a tasso fisso variabile. In linea di massima i finanziamenti business per le imprese sono spesso a tasso fisso. Vanno comunque considerati in tutti i casi gli Interessi finali che vanno pagati e che costituiscono la parte meno allettante dei prestiti in genere. Tuttavia un prezzo va pagato se si vuole usufruire di vantaggi e di una spinta propulsiva alla propria azienda.

Vediamo quindi nello specifico le forme di finanziamento BNL 2019 dedicate alle nuove imprese. L’offerta è abbastanza ricca e dettagliata. Cerchiamo di capire come fare per ottenere un preventivo anticipato con la proposta contrattuale.

Preventivo BNL Credit Biz 2019: simulazione del finanziamento per piccole e medie imprese

Credit Biz è un finanziamento online pensato per le piccole e medie imprese e per i nuovi clienti BNL. È possibile richiederlo online e inviare tutta la documentazione tramite app. La risposta alla domanda di credito viene data in pochi giorni.Con questo finanziamento si ha anche un l supporto tramite chat e la possibilità di verificare sull’app lo stato della propria richiesta.

Si tratta di una tipologia di finanziamento gestito interamente online, con canali che riducono i tempi di attesa e le perdite di tempo.

I requisiti per richiedere Credit Biz sono quelli di essere iscritti alla Camera di Commercio e di essere un’impresa attiva da almeno 24 mesi. Inoltre l’impresa deve avere sede legale in Italia, essere in possesso di una PEC (posta elettronica certificata), possedere uno smartphone e non essere un cliente BNL.

Oltre a richiedere un preventivo tramite l’app BNL si otterrà un conto corrente BNL e il servizio e-banking gratuito per i primi 12 mesi. D’altra parte l’apertura del conto è necessaria ai fini dell’erogazione del finanziamento. Solitamente queste sono le condizioni per questo tipo di finanziamento. Il conto corrente è d’altra parte il canale tramite il quale avverrà il rimborso della somma ottenuta.

Per il preventivo occorre tenere a portata di mano il proprio indirizzo PEC, il numero di Partita Iva e un recapito telefonico. Dopo aver compilato il forme caricato i documenti necessari per avviare la procedura, nel giro di pochi giorni si riceverà la risposta sull’approvazione del finanziamento.

Avviando la simulazione si potrà richiedere un preventivo per la liquidità fino  a 30.000 euro in 18 mesi oppure per un investimento da finanziare fino a 50.000 euro in 60 mesi. Al secondo step della simulazione si dovrà anche selezionare il tipo di tasso fisso o variabile.

Oltre al Credit Biz vi sono anche altre forme di finanziamento che anticipano i crediti dei clienti come ad esempio il salvo buon fine del portafoglio commerciale, l’anticipo fatture, supporto alle esigenze di tesoreria ecc. Credit Biz rientra tra le forme di finanziamento a breve termine.

Anticipo Transato POS BNL 2019

Un altro esempio di finanziamento a breve termine di BNL è l’apertura di credito in conto corrente, un finanziamento flessibile che non prevede limiti nell’importo  finanziabile. Non vi sono limiti in quanto l’apertura di credito viene concessa in base alle capacità di rimborso del cliente. Questo tipo di finanziamento può essere a tempo determinato o indeterminato. L’apertura del credito in conto corrente produce degli interessi calcolati in base alla durata dell’utilizzo.

L’Anticipo Transato Pos permette invece di richiedere fino all’80% di valore del transato POS dell’anno precedente. Questo tipo di finanziamento è indicato per chi utilizza il POS nella maggior parte dei casi.

Credito Industriale BNL 2019: i prestiti a medio e lungo termine

Oltre ai finanziamenti a breve termine BNL offre la possibilità di prestiti a medio e lungo termine che mettono a disposizione importi superiori e presentano delle condizioni più rigorose. Il Credito Industriale permette di finanziare fino al 100% di investimenti pluriennali. La scelta stessa del nome vuole indicare una sorta di piano economico più corposo. Durante la fase di preammortamento le rate iniziali sono meno onerose. Questo tipo di finanziamento è concesso sia con che senza garanzia di ipoteca ed è particolarmente indicato a chi sta avviando una nuova attività.

Le attività finanziabili sono l’acquisto o la costruzione di nuovi locali commerciali, i laboratori artigiani, centri commerciali; l’ammodernamento e la ristrutturazione di impianti; investimenti per innovazione tecnologica, sicurezza sui luoghi di lavoro, risparmio energetico; programmi di ricerca applicata; formazione di scorte; acquisizione di certificazioni aziendali; integrazione del capitale circolante. L’importo finanziabile è a partire da 20.000 euro e la durata è di massimo 15 anni. Il tasso è fisso o variabile con l’utilizzo dei parametri Euribor ed Eurolrs. La rata può essere semestrale, trimestrale , mensile o unica a scadenza.

Finanziamento BNL Revolution Imprese 2019

Il Credito industriale non è l’unica formula a lungo termine prevista da BNL. Il finanziamento BNL Revolution Imprese è un prestito molto flessibile con importi fino a 200.000 euro, con durata dai 6 ai 120 mesi, a tasso fisso o variabile. Per aprire la pratica bastano pochi passaggi. Questa formula permette pianificare in anticipo l’impegno economico grazie a un piano di ammortamento programmato.

Pensato espressamente per gli interventi sugli immobili destinati alla propria attività è il Credito fondiario con durata fino a 30 anni e prestazione di garanzia ipotecaria. L’importo finanziabile va dai 15.000 euro in su senza limiti. La durata può variare dai 5 ai 30 anni massimo. Il tasso può essere variabile con rate moderatamente crescenti, oppure fisso con rate costanti. La rata può pertanto essere semestrale o mensile.

Con il Credito Fondiario si ha una copertura fino all’80% dei costi da sostenere. Si presenta anch’esso come una formula di finanziamento a lungo termine.

La possibilità di avere una simulazione di finanziamento non è prevista per tutte le proposte di BNL. Tuttavia laddove c’è permette di conoscere con un certo anticipo quanti soldi si dovranno sborsare per il Credito da parte della banca.

Finanziamento BNL a lungo termine per le nuove imprese 2019: l’offerta BNL Leasing

La banca BNL è molto attenta alle esigenze delle imprese, specialmente di quelle nascenti. Sono infatti diverse le formule di finanziamento previste per le nuove imprese e in generale per il settore imprenditoriale. Vediamo quindi quali altre formule di finanziamento sono previste, come ottenere un preventivo e come fare la simulazione per capire quale tipo di spesa si dovrà affrontare.

L’offerta BNL leasing comprende il leasing strumentale rivolto a tutti i settori imprenditoriali  che riguarda i beni mobili nuovi di fabbricazione. Questo finanziamento prevede un anticipo da versare alla firma del contratto; un canone di locazione fisso o variabile; una durata personalizzabile compresa tra i 3 e i 10 anni.

Un’altra forma di leasing è quello targato rivolto ai veicoli commerciali nuovi e destinati all’uso aziendale. Il. Contratto prevede un anticipo pari a uno o più canoni periodici; una durata tra i 48 e i 72 mesi.

BNL propone diverse tipologie di leasing. Il leasing strumentale ha come oggetto i beni mobili nuovi di fabbrica. Il leasing targato invece ha come oggetto le autovetture destinate a uso aziendale. Vi sono poi il leasing immobiliare per gli immobili utilizzati nell’attività di impresa e infine quello nautico e aeronautico per le imbarcazioni a vela o a motore. Il leasing di BNL copre quindi un’ampia gamma di settori che dimostra l’apertura mentale del gruppo bancario alle esigenze attuali di chi intende fare impresa.

Microcredito BNL 2019: il finanziamento per le piccole imprese

Infine è stato pensato per le microimprese il microcredito per ottenere prestiti di piccolo importo. Il microcredito è stato pensato per quelle  imprese che non riescono ad accedere ai finanziamenti tradizionali per l’assenza di credito tradizionale o per uno storico creditizio insufficiente. Ciò permette anche alle aziende giovani nascenti di recuperare liquidità sempre necessaria nel contesto aziendale.

Il microcredito è stato appositamente pensato per chi vuole avviare una piccola attività imprenditoriale. Secondo alcuni studi condotti Tiresia e dal Politecnico di Milano il microcredito è una forma concreta di inclusione finanziaria. Dopo 8 anni il 90% dei clienti supportati risulta essere ancora attivonel business. È il chiaro segnale che questo genere di aiuti sono indispensabili per supportare l’economia rappresentata dalle piccole realtà imprenditoriale, specialmente in un contesto quale quello italiano.

Ma quali sono i requisiti per ottenere il microcredito? Innanzitutto bisogna avere una buona idea di impresa e far parte di una rete in grado accompagnarla durante il suo sviluppo. Se si rientra nei requisiti so ricevono una serie di servizi come il business  plan; il sostegno nella fase di start up e infine il monitoraggio durante il finanziamento.

Per le informazioni più dettagliate si possono consultare i fogli informativi presenti sul sito. Oppure se non si vuole richiedere un preventivo online si può sempre scegliere la strada alternativa del servizio clienti oppure recarsi direttamente presso una filiale.

Finanziamenti BNL Giovani 2019: simulazione e preventivo del prestito Futuriamo

Ai nostri giorni sono soprattutto i giovani a rappresentare l’anello debole della società proprio per le difficili prospettive occupazionali. Queste difficoltà si manifestano subito specialmente agli inizi degli studi universitari, oppure quando si intende frequentare un corso o un master post-universitario.

BNL ha per l’appunto pensato ai giovani a partire proprio dal momento della scelta universitaria. Futuriamo è il prestito di BNL per finanziare gli studi universitari dalla retta, all’abitazione per i fuori sede ai supporti tecnologici per lo studio.. Si tratta di un prestito a tasso fisso, la cui rata rimane quindi uguale nel tempo. Si può inoltre decidere quando iniziare a pagare la rata. È previsto infatti un periodo di preammortamento che va dai 12 ai 36 mesi.

Per capire nel concreto come funziona questa forma di prestito sul sito di BNL viene fatto un esempio di questo prestito con preammortamentorateizzato.. Su importo totale erogato di 25.000 euro sono previste 36 rate mensili da 73,10, 84 rate mensili da 331,05, TAN DA 2,99% e TAEG al 3,07%. Viene inoltre fatto un esempio anche di preammortamento dilazionato.

Il prestito Futuriamo viene accettato purché venga acquisita la fideiussione di uno dei due genitori. L’importo erogato è di massimo 50.000 euro e minimo 5000 euro. Il prestito può avere una durata di massimo 10 anni. Ulteriori dettagli su questo prestito si possono trovare sul sito di BNL. Chiaramente senza questo genere di garanzia è altamente improbabile che il finanziamento venga accettato e ciò vale anche per altre situazioni.

Finanziamenti Start Up BNL 2019: preventivo e simulazione per nuove imprese

Una volta terminata l’esperienza di studi universitari o post-universitari diversi giovani cercano di intraprendere la strada imprenditoriale che non è di certo tra le più semplici, specialmente in assenza di una buona dose di  liquidità. Tuttavia le numerose forme di finanziamento previste per le nuove imprese in un certo senso agevolano l’eventuale desiderio di intraprendere questo tipo di attività.

Abbiamo visto a questo proposito che BNL propone diverse soluzioni di finanziamento, permettendo sia di fare una simulazione sul sito sia di richiedere un preventivo in modo semplice e intuitivo. Oltre alle nuove imprese vi è anche l’opportunità di fare richiesta per un finanziamento per le cosiddette start up. Una start up oltre a essere un’impresa nascente è anche un tipo di attività che intende apportare delle novità in determinati campi. Il termine nato inizialmente per indicare le aziende del settore Internet, oggi invece viene utilizzato per esteso per indicare anche altri ambiti.

Tuttavia la start up si configura pur sempre come un nuovo tipo di business, alternativo a quello tradizionale. Una start up come qualsiasi altra impresa necessita di fondi per potersi sviluppare e per consentire i guadagni di chi la gestisce. Sono specialmente i giovani, ma non solo, ad avventurarsi nelle esperienze di start up di cui si è cominciato a parlare con maggiore interesse in Italia da all’incirca una decina d’anni.

Sotto questo profilo la BNL è decisamente molto attiva per accompagnare le imprese in Italia e all’estero con prodotti altamente innovativi che riguardano diversi settori da quelli tecnologici a quelli ambientali. In tal senso quindi la banca è molto attiva sotto questo profilo con diverse soluzioni ad hoc.

Il finanziamento di BNL pensato per le start up è il Crediaziendafast/start up, ovvero un tipo di finanziamento a medio/lungo termine con durata dai 19 ai 120 mesi. Il rimborso avviene tramite rata mensile. Il tasso è fisso. Per capire quanto può venire a costare è possibile fate riferimento agli esempi presenti sul foglio informativo scaricabile dal sito di BNL.

Se abbiamo un finanziamento con importo annuo di 100.000 euro della durata di 60 mesi, con rate mensili costanti e tasso fisso al 7,50%, le spese di istruttoria saranno di 750 euro e l’imposta sostitutiva di 200 euro.

Attualmente per quanto riguarda le imprese nascenti bisogna far riferimento ai finanziamenti per le nuove imprese. Diciamo che sostanzialmente per il 2019 la campagna informativa di BNL per quanto riguarda i finanziamenti per le start up si è decisamente ridimensionata rispetto al passato. Si trovano invece molti materiali informativi e notizie sul sito della banca ma dell’annata precedente.

Non sappiamo come mai si trovino meno informazioni sul sito di BNL sulle forme di credito destinate alle start up. Tuttavia in linea generale per le nuove imprese troviamo un’intera sezione molto dettagliata. Qui è possibile effettuare delle simulazioni e richiedere preventivi.

Ricordiamo inoltre che è possibile fare delle comparazioni tra gli istituti di credito utilizzando alcuni siti che fungono da motore di ricerca. In questo modo è possibile confrontare le varie proposte finanziarie e scegliere quella più adatta a noi.

Oltre alle banche anche gli enti pubblici periodicamente pubblicano bandi di finanziamento che  sono però differenti, in quanto spesso sono a fondo perduto e senza interessi da pagare.

In ogni caso se siete interessati nello specifico alle formule di finanziamento di BNL il consiglio è quello di rimanere costantemente aggiornati consultando il sito. Le proposte finanziarie infatti cambiano di anno in anno a seconda dei trend di mercato e delle necessità della clientela. Specialmente per quanto riguarda le start up gli aggiornamenti sono praticamente costanti frutto anche dei cambiamenti introdotti dalla stessa legislazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*