Finanziamenti BEI 2021: tutti i fondi e le opportunità della Banca Europea per gli Investimenti

I finanziamenti BEI 2021 possono rappresentare una grande opportunità per le piccole e medie imprese. Chi vuole dare vita ad un’impresa e quelli che hanno già un’attività sanno che per portare avanti il loro progetto è necessario disporre di un certo capitale; nella maggior parte dei casi per procurarselo si mettono alla ricerca di un finanziamento, ma non è sempre facile riuscire ad ottenere un prestito tramite i canali tradizionali rappresentati da banche e finanziarie.

Per fortuna ci sono anche altre opportunità: i bandi gestiti da Invitalia relativi alle agevolazioni per le nuove imprese sono molto noti, mentre forse non tutti sono a conoscenza dell’esistenza dei finanziamenti BEI. Cerchiamo di capirne di più andando a scoprire cos’è la Banca Europea per gli Investimenti e dando uno sguardo a tutti i fondi e le varie opportunità disponibili nel 2021.

Cosa sono i finanziamenti della Banca Europea per gli Investimenti

La Banca Europea per gli Investimenti (a cui spesso si fa riferimento utilizzando l’acronimo BEI) è un importante istituto bancario dell’Unione Europea ed è proprietà comune dei Paesi membri. La sua attività è mirata al raggiungimento di un triplice obiettivo:

  • aumentare le potenzialità dell’Europa per quanto riguarda l’occupazione e la crescita;
  • promuovere le politiche dell’Unione Europea anche al di fuori dei confini comunitari;
  • dare un sostegno alle iniziative che puntano a mitigare i cambiamenti climatici.

La BEI svolge il suo ruolo raccogliendo prestiti sul mercato dei capitali ed erogando prestiti a condizioni vantaggiose a favore dei soggetti che propongono progetti che possano sostenere gli obiettivi dell’Unione Europea. La quasi totalità del finanziamenti BEI (Circa il 90%) viene erogata all’interno dei confini dell’UE, anche se il denaro utilizzato non proviene dal bilancio dell’Unione Europea.

Tutti i Paesi membri sono azionisti della Banca; le decisioni e la gestione della BEI sono affidate ad una serie di organi: il Consiglio dei Governatori (composto dai ministri delle Finanze di tutti gli Stati) si occupa della definizione della politica generale relativa al credito, il Consiglio di Amministrazione (presieduto dal presidente BEI e composto da 28 membri nominati dai Paesi e da un membro indicato dalla Commissione Europea) si occupa dell’approvazione delle operazioni di raccolta e concessione di prestiti, il Comitato di Gestione gestisce gli affari correnti ed è l’organo esecutivo dell’istituto e il Comitato di Verifica controlla che tute le operazioni vengano effettuate in modo corretto. Il dipartimento della banca sono responsabili delle decisioni a livello gestionale. La banca è stata istituita nel 1958 e la sua sede si trova in Lussemburgo: per avere informazioni più dettagliate è possibile visitare il sito ufficiale dell’istituto all’indirizzo www.eib.org (purtroppo le pagine sono solo in inglese, francese e tedesco). Fino ad oggi sono stati finanziati più di 12.200 progetti, per un importo complessivo che sfiora i 1.200 miliardi di euro.

Tipologie di finanziamenti BEI e Fondo Europeo per gli Investimenti

Per raggiungere i suoi obiettivi la Banca Europea per gli Investimenti svolge la sua attività fornendo tre tipi di prodotti o servizi:

  • i finanziamenti BEI erogati per dare un sostegno all’occupazione e alla crescita; rappresentano più o meno il 90% degli impegni finanziari dell’istituto e possono rivelarsi un volano per l’attrazione di altri investitori;
  • il blending consiste nella possibilità per i clienti di “mixare” i finanziamenti BEI con altri investimenti;
  • il servizio di assistenza e di consulenza tecnica permette di ottenere il massimo rendimento dai fondi erogati.

L’erogazione di prestiti può avvenire in modo diretto (in questo caso vengono concessi direttamente dalla Banca Europea per gli Investimenti, ma solo per importi dai 25 milioni di euro in su) oppure in modo indiretto (la BEI apre delle linee di credito per i vari istituti finanziari che poi si occuperanno della concessione e gestione dei fondi ai richiedenti. Con tetti massimi di 25 milioni per le piccole e medie imprese e di 50 milioni per le MID-CAPS).

La Banca Europa per gli Investimenti decide sull’assunzione e sulla concessione di finanziamenti tenendo conto dei meriti dei vari progetti e delle opportunità che presentano i nuovi mercati. I finanziamenti BEI all’interno dell’Unione Europea rispondono a precise priorità (promozione ad ogni livello di innovazione e skill, supporto delle iniziative di transizione verso un’economia rispettosa dell’ambiente, promozione delle infrastrutture per la connessione dei cittadini europei e del mercato interno, sostengo alle piccole e medie imprese), mentre quelli fuori dall’UE mirano al sostegno delle politiche di cooperazione e sviluppo dell’Unione Europea in tutto il pianeta. Il raggiungimento di questi obiettivi passa anche per il rapporto tra la Banca Europea per gli Investimenti e i cittadini: chi gestisce un’impresa o un’attività nel settore pubblico e ha un progetto che possa in qualche modo contribuire a realizzare gli scopi strategici dell’Unione Europea ha la possibilità di beneficiare dei finanziamenti BEI. La banca giudica i singoli progetti e ne valuta la corrispondenza con gli obiettivi stabiliti e l’integrazione con un buon piano aziendale.

La concessione dei finanziamenti BEI alle imprese di piccole e medie dimensioni avviene tramite il Fondo Europeo per gli Investimenti (noto più semplicemente come FEI); la BEI è il principale azionista del Fondo, a cui partecipano anche la Commissione Europea e istituti finanziari di tutta l’Europa. Il fondo è stato istituito nel 1994 ed è attivo in tutti i Paesi membri (anche in quelli futuri), in Norvegia e nel Liechtestein. Il FEI eroga:

  • micro finanziamenti alle piccole e  medie imprese, soprattutto a quelle di nuova costituzione e a quelle innovative;
  • garanzie per gli istituti finanziari a copertura dei finanziamenti concessi alle piccole e medie imprese;
  • aiuti ai Paesi membri e futuri membri dell’Unione Europea per lo sviluppo del loro mercato di capitale di rischio.

Gli imprenditori che sono interessati ai finanziamenti BEI sono quindi invitati a contattare le banche e le finanziarie che sono intermediarie del FEI in Italia, in modo da verificare se è possibile beneficiare del prestito.

Fondi e opportunità disponibili in Italia con i finanziamenti BEI 2021

L’elenco completo degli istituti di credito a cui è possibile rivolgersi nel nostro Paese è davvero molto lungo (può essere consultato tra le pagine del sito ufficiale del FEI raggiungibile all’indirizzo www.eif.europa.eu), ma per avere un’idea delle opportunità disponibili vediamo quali sono i finanziamenti BEI che è possibile ottenere tramite Unicredit. Si tratta di  prestiti ipotecari o chirografari di media o lunga durata che possono essere destinati alla realizzazione di progetti di investimento e al finanziamento del capitale circolante delle imprese MID-Cap e delle PMI.

  • SME è il plafond per la copertura di finanziamenti dedicati alle imprese attive nei settori dell’agricoltura, dell’industria o dei servizi ed hanno un organico non superiore ai 250 dipendenti; l’investimento può essere finanziato fino al 100% dall’intervento della BEI; c’è la possibiltà di accedere anche alla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia.
  • MID-CAP LOAN è il plafond per la copertura dei prestiti a medio e lungo termine dedicati alle grandi imprese che operano sull’intero territorio nazionale e in qualsiasi settore economico e che hanno un organico compreso tra i 250 e i 2.999 dipendenti.
  • AGRICOLTURE SMES & MID-CAP è un finanziamento ordinario che viene erogato per la realizzazione degli investimenti a sostegno dello sviluppo delle imprese MID-CAP e di piccole e medie dimensioni che beneficiano di una garanzia ISMEA o che appartengono a forme di accordo di cooperazione produttiva (ad esempio consorzi agricoli o reti di impresa in cui almeno una delle imprese opera nel settore dell’agricoltura o in quello dell’agroalimentare).
  • DGR 436 e DGR 83/2013 REGIONE LAZIO: qui parliamo di un finanziamento a medio o lungo termine concesso per il supporto alle misure della Regione Lazio a favore delle piccole e medi imprese locali e di altre iniziative promosse da soggetti di diritto privato di medie dimensioni che possano rientrare nella categoria MID-CAP.

All’inizio del 2021 anche la BNL (banca del gruppo BNP Paribas) ha siglato un accordo con la Banca Europea per gli Investimenti portando a 1,2 miliardi di euro la dotazione del prossimo biennio per l’erogazione di finanziamenti BEI alle piccole e medie imprese italiane. Più nel concreto si parla di 400 milioni di risorse destinate al finanziamento delle piccole e medie imprese con meno di 250 dipendenti (200 milioni da linea di credito BEI e 200 milioni messi  disposizione da BNL) e di200 milioni di euro per i finanziamenti alle MID-CAP che hanno un numero di dipendenti tra le 250 e le 3.000 unità (100 milioni da linea di credito BEI e 100 milioni messi a disposizione da BNL). I finanziamenti BEI e BNL vengono concessi alle imprese attive in tutti i settori produttivi, dall’agricoltura ai servizi, passando per l’artigianato, il turismo, l’industria e il commercio e potranno esser utilizzati per:

  • acquisto, costruzione, ristrutturazione o ampliamento di fabbricati;
  • acquisto di attrezzature, impianti, macchinari e automezzi;
  • spese ed oneri accessori;
  • immobilizzazioni immateriali legate al progetto (spese di ricerca, sviluppo e innovazione);
  • necessità di capitale circolante per lo svolgimento dell’attività.

Sono esclusi i progetti di puro finanziamento immobiliare o finanziario. Il 30% dei finanziamenti BEI può essere destinato agli enti locali per la realizzazione di progetti relativi alla protezione ambientale, all’efficienza energetica, alle infrastrutture e all’economia della conoscenza.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Privacy Settings

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi