Finanziamenti Banca Sella 2020: opportunità agevolate per aziende start up, imprese, master e auto

In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono le opportunità di accesso ad un finanziamento a tasso agevolato proposte da Banca Sella nel 2020. In particolare analizzeremo le possibilità che questo istituto di credito mette a disposizione delle aziende start-up e delle piccole e medie imprese ma anche a privati cittadini, correntisti e non, che necessitano di un prestito per sostenere le spese di un master universitario o per l’acquisto di una nuova auto.

Finanziamenti agevolati Banca Sella 2020: le opportunità per aziende start up

Iniziamo quindi questa analisi delle opportunità di finanziamento consentite da Banca Sella per il 2020 proprio dalle opzioni che l’istituto di credito rende disponibili alle aziende start-up. Le start up sono organizzazioni di natura temporanea il cui obbiettivo fondamentale è quello di individuare una strategia ed un modello di business conseguente che sia scalabile e replicabile per la produzione di un nuovo prodotto o servizio. Le start up, normalmente, si configurano come organizzazioni che presentano un alto tasso di innovazione tecnologica e sono normalmente costituite da giovani imprenditori il cui primario interesse è reperire i fondi per avviare il progetto ed accedere ad un programma di accelerazione, normalmente strutturato e finanziato da banche o altre società o gruppi, in modo da reperire gli investimenti ed i capitali cedendo in cambio una parte del capitale azionario. Si intuisce quindi facilmente che i giovani start upper siano affamati di finanziamenti e Banca Sella ne è evidentemente consapevole ormai da anni ed ha approntato diverse formule di finanziamento agevolati rivolte agli imprenditori nel ramo delle start up.

La proposta di finanziamento base che Banca Sella mette a disposizione delle imprese appena nate, cioè costituite da non oltre 18 mesi dal momento della richiesta del prestito, che siano operanti nel settore della produzione e della commercializzazione di servizi e prodotti si chiama Aziende Start Up. L’obbiettivo di questo è prestito è quello di finanziare l’acquisizione di beni sia materiali (come attrezzature, arredi, macchinari, ecc.) che immateriali (come, ad esempio, brevetti, licenze, acquisizione di rami d’azienda). Gli imprenditori possono accedere al credito optando o per il tasso fisso o per quello variabile e la restituzione del prestito può essere concordata in base alle esigenze del cliente. Vi sono formule sia brevi che medie e lunghe e questo prestito è caratterizzato da una politica molto elastica per quanto riguarda i rimborsi.

Banca Sella mette a disposizione delle start up anche un programma modulare destinato all’avviamento e alla prosecuzione dell’attività di business dell’azienda, chiamato Up2Start. L’offerta si articola in quattro tappe: la prima, Starter Kit, propone agli imprenditori il conto Aziend@Web, che ha un canone di 12,25 euro a trimestre per due anni (per un totale di 49,00 euro all’anno), e una carta di debito gratuito o la carta di credito Business (per il primo anno, il canone è offerto da Banca Sella; dal secondo in poi è pari a 42,00 euro all’anno). L’istituto di credito, in questa prima fase, offre anche agli imprenditori la possibilità di essere affiancati da una rete di esperti nei settori dell’economia digitale, della finanza d’impresa, della finanza internazionale e di small business, e di avere contatti privilegiati con alcuni importanti players dello scenario start up italiano (centri di ricerca, incubatori, università, investitori, istituzioni, imprenditori).

Banca Sella offre alle start up anche il piano Cash, una serie di strumenti ad hoc per allargare il proprio raggio d’azione e intraprendere attività di E-commerce attraverso la piattaforma GestPay, ideata per ricevere pagamenti online. Il servizio può essere attivato al costo di 75,00 euro all’anno fino al 31/12/2020. La processing fee su GestPay è di 0,25 euro a transazione mentre i servizi Vas incidono per la cifra di 0,02 euro a transazione per ciascuna opzione attivata (5 chiamate S2S, Token, iframe). Banca Sella offre anche servizi agevolati per la gestione della Fatturazione elettronica sia verso le pubbliche amministrazioni che in formula B2B/B2C, attraverso il servizio Invoice. Banca Sella mette a disposizione attraverso il programma Funding anche piani di credito e agevolazioni ad hoc per le start up nascenti, in modo che possano avviarsi e crescere, sia mediante prodotti “classici”, come finanziamenti e prestiti, ma anche con prodotti più leggeri e linee di credito a breve termine. Inoltre, Banca Sella propone anche il mutuo chirografario (cioè non assistito da garanzie reali o personali) My Project destinato alle start up innovative: per accedere a questo tipo di finanziamento è necessario presentare il progetto di sviluppo del business dettagliato che verrà valutato dalla Banca ed eventualmente approvato. Banca Sella, infine, mette al servizio delle start up che decideranno di appoggiarsi ad essa per finanziamenti e prestiti la piattaforma di innovazione Sellalab, che sviluppa attività di scouting, networking e collaborazione con i principali attori del settore ed organizza periodicamente percorsi formativi ed eventi nell’ambito dell’innovazione e del digitale.

Finanziamenti Banca Sella per imprese 2020: come ottenerli

Banca Sella offre anche un vasto range di proposte di finanziamento 2020 alle aziende più “tradizionalmente” intese che siano alla ricerca di credito per espandere e rafforzare il proprio business.

Banca Sella rivolge la sua proposta di finanziamento sia alle PMI che alle aziende più strutturate, diversificando notevolmente i prodotti finanziari che offre e garantendo ai clienti velocità di erogazione del prestito. Le credenziali necessarie per l’accesso al credito vengono stabilite caso per caso, in base alle esigenze dell’azienda e allo stesso modo i piani di rimborso, i tassi (fissi o variabili) e il numero delle rate vengono stabiliti di concerto con il cliente, conformando un vero e proprio finanziamento “personalizzato”, per soddisfare tutte le necessità fondamentali del business senza gravare sulla sua sostenibilità.

Infatti, Banca Sella, mette a disposizione delle imprese piccole, medie e grandi l’offerta digitale completa Sella2Business, che oltre a fornire strumenti di gestione economica e finanziaria, come ad esempio il conto Azienda@Web a canone agevolato (127,00 euro all’anno) o il conto Small Busness (gratuito per i primi tre mesi e poi disponibile a 52,00 euro annui con fino a 100 operazioni gratuite a trimestre), servizi operativi online di remote banking, carte di debito a canone gratuito e carte business  di credito a 42,00 euro annui, con primo anno a gratis e servizi di E-commerce tramite piattaforma Gestpay a 75,00 euro all’anno, mette sul piatto anche numerose forme di finanziamento predisposte dall’istituto di credito.
Sono infatti disponibili per le aziende una varietà di prestiti a medio termine che possono essere impiegati per ogni tipo di investimento e che possono essere abbinabili alle garanzie concesse da Innovfin (rilasciata dal fondo Euroopeo per gli Investimenti – FEI), ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, destinate alle imprese attive nel settore agricolo ed agroalimentare), Fondo di Garanzie del MISE per le piccole e medie imprese (PMI) istituito dalla Legge 662/96 e in gestione al Microcredito Centrale e SACE (Società Assicuratrice Crediti verso Estero, parte del gruppo Cassa Depositi e Prestiti). Questi finanziamenti – normalmente a breve termine – possono essere erogati con la finalità di assemblare scorte di materiale o stoccare il prodotto finito, dotare le aziende agricole di attrezzature ed impianti e per l’acquisto di mezzi produttivi o, infine, per il pagamento della tredicesima e/o quattordicesima mensilità ai lavoratori dipendenti.

Inoltre, Banca Sella prevede una linea di finanziamento dedicata alle aziende che desiderano internazionalizzare il proprio business e soluzioni finanziarie di sostegno ed espansione per essere vicino alle imprese che vogliano sviluppare grandi progetti, alzare l’asticella degli standard qualitativi e produttivi. In questo modo Banca Sella si pone come partner ideale per le aziende offrendo una varietà di soluzioni adatte alle più diverse esigenze finanziarie. Infine, Banca Sella propone alle aziende anche una apposita copertura assicurativa, estesa anche alle attività commerciali. Un prodotto importante per tutelare gli imprenditori da danni subiti o arrecati.

Banca Sella è quindi al fianco delle imprese e proprio per questa ragione la sua offerta di prodotti finanziari e di credito per favorirne la crescita, lo sviluppo e l’innovazione trova nell’elasticità e nella flessibilità i suoi punti di maggiore forza. Proprio per non stressare finanziariamente piccole e medie imprese e attività commerciali, Banca Sella propone a questi soggetti piani di rientro personalizzati e spesso rinegoziabili in fase di rimborso: in questo modo, dando respiro ed agio ai clienti, la banca si pone come interlocutore privilegiato delle attività produttive. Un altro grande vantaggio offerto da Banca Sella è senza dubbio quello legato alla piena operatività delle sue funzioni e dei suoi strumenti online. Questo aspetto è di fondamentale importanza per le imprese che, in sostanza, possono contare su una banca attiva e operativa 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sempre reperibile e sempre disponibile a far fronte alle mutate esigenze del business. Insomma, Banca Sella ha costruito parte della sua ottima reputazione proprio grazie alla sua estrema flessibilità rispetto ai finanziamenti alle aziende piccole e medie, che sono il cuore pulsante del settore produttivo nazionale, ponendosi storicamente come interlocutore attento e privilegiato delle necessità delle attività produttive nazionali, in tutti i settori, dall’innovazione all’agricoltura. Le aziende che quindi desiderano ampliare il loro business e spingerlo oltre i confini noti, magari con un piano di internazionalizzazione, troveranno in Banca Sella un alleato affidabile.

Finanziamenti Banca Sella per studenti 2020: come finanziare un master

Banca Sella mette a disposizione dei suoi clienti nel 2020 anche uno strumento finanziario davvero utile, in particolare per gli studenti e per coloro che desiderano completare la propria formazione intraprendendo un Master accademico. Per avere accesso al credito gli studenti e tutti coloro che desiderino farlo possono infatti contrarre un prestito d’onore onde poter sostenere il costo, sovente piuttosto “pesante”, di questi importanti corsi post-universitari, che permettono di raggiungere qualifiche prestigiose implementando le chance di trovare un lavoro altamente qualificato al termine del percorso di studio. Il prestito d’onore Banca Sella è quindi una soluzione ideale per coprire il costo di un master di specializzazione, dal momento il credito al quale è possibile accedere con questa formula di finanziamento può arrivare fino a 30.000,00 euro. L’importo richiesto viene versato direttamente sul conto corrente del contraente oppure, in caso di diverso accordo, direttamente sul conto dell’ente che eroga il Master. La durata del prestito può essere di fino a 7 anni con un preammortamento che deve corrispondere alla durata in mesi del corso di studi alla quale è possibile sommare un periodo aggiuntivo, compreso tra i 6 mesi ed i 30 mesi. Il prestito può essere ripagato mediante un finanziamento a tasso variabile estendibile fino ad 84 mesi e il Tan minimo previsto per questo tipo di prestito è di 4,90% calcolato in base all’Euribor a 3 mesi con spread fisso di 5,20 punti mentre il Taeg si assesta a 5,11%.

Il prestito d’onore per il finanziamento di un Master può coprire anche le spese di vitto e alloggio – legate alla frequentazione del corso di studio, purché queste siano opportunamente documentate. Tali voci possono raggiungere un ammontare non superiore al 10% del valore del Master stesso. A questa formula di prestito d’onore possono accedere studenti particolarmente meritevoli, il cui curriculum viene valutato dai consulenti della Banca Sella assieme ai documenti prodotti da scuola e università frequentate in precedenza. Banca Sella è inoltre convenzionata con alcuni enti che erogano Master altamente qualificanti come la Fondazione Giovanni Agnelli, l’Università Commerciale Luigi Bocconi, la Fondazione Istud, la Città Studi di Biella, il Politecnico di Milano, la MIB School of Management, l’Università La Sapienza, l’ESCP Europe, la Hult International Business School. Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito web ufficiale di Banca Sella oppure contattare il servizio clienti al numero 015 2434 617 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 21:00. Coloro che sono già correntisti di Banca Sella possono inoltre fruire del servizio informazioni del voice banking oppure chiamare la banca mediante Skype dalle ore 10:00 alle ore 16:00 dal lunedì al venerdì oppure ancora utilizzare la live-chat.

Finanziamenti Auto Banca Sella 2020

Come abbiamo visto Banca Sella offre una serie molto ampia di servizi di credito destinati alle esigenze più diverse: chiaramente, in questo esteso parterre di possibilità non mancano certamente le opportunità di credito rivolte ai clienti privati. Chi infatti fosse alla ricerca di un finanziamento per acquistare una nuova auto nel 2020 può fare senza dubbio riferimento a questa banca, che mette a disposizione varie tipologie di prestito e di piani di rientro. I prestiti ai privati messi a disposizione da Banca Sella sono normalmente personalizzati e quindi “cuciti” sulle necessità del cliente, comodi da rimborsare, con tassi assolutamente convenienti e presentati con la massima trasparenza fin dagli incontri preliminari con il consulente della banca. Al momento Banca Sella propone, per esempio, un prestito ai privati che consente di ottenere una somma fino a 25.000,00 euro rimborsabile in 120 rate mensili da 276,30 euro con Tan fisso a 5,90% e Taeg al 6,09%. La richiesta di prestito può essere fatta direttamente online dal sito ufficiale della banca e per completarla è necessaria presentare copia delle ultime due buste paga oppure degli ultimi due cedolini della pensione o, se si è lavoratori autonomi, dell’ultima dichiarazione dei redditi. La banca può richiedere ulteriori documenti che comprovino la solvibilità della persona che vorrebbe contrarre il prestito. Per accedere a questo finanziamento non è necessario dichiarare la finalità del prestito: generalmente questo tipo di prestito è riservato esclusivamente alle persone fisiche ed è finalizzato all’acquisto di beni di consumo oppure, appunto, di una nuova automobile ma anche ad “imprese” più onerose, come ad esempio la ristrutturazione della propria casa.

In alternativa a questo tipo di prestito è possibile richiedere un prestito d’onore, non dissimile da quello che abbiamo illustrato nel paragrafo precedente, in cui parlavamo delle formule che Banca Sella propone agli studenti che devono sostenere il costo di un costoso Master universitario. Nel caso del prestito d’onore le somme alle quali si può accedere sono un poco più alte rispetto a quelle del prestito personale e arrivano intorno ai 30.000,00 euro. Il prestito d’onore deve però essere restituito entro un lasso di tempo più ridotto  (7 anni) rispetto al prestito personale (10 anni): in entrambi i casi però Banca Sella mette a disposizione del cliente, che sia o meno correntista, l’expertise di consulenti che lo aiuteranno ad individuare il piano di rientro e la rateizzazione più adatta alle sue esigenze. Quest’impostazione del finanziamento rappresenta un grande asset e una delle caratteristiche più apprezzate di questa banca, che segue e accompagna passo passo il cliente nell’iter di richiesta del prestito ma anche in quello, ben più lungo, di rimborso. I piani di rientro previsti da Banca Sella sono infatti spesso rinegoziabili nel tempo, allo scopo dichiarato di favorire il più possibile il cliente e di evitare eventuali situazioni di stress finanziario.

Varie offerte di finanziamento, inoltre, e questo va ricordato, sono offerte però esclusivamente ai titolari di un conto corrente Banca Sella al quale accedere attraverso internet banking: l’aspetto di innovazione è infatti un’altra caratteristica importante di questa banca che, come abbiamo appreso nel primo paragrafo, ha particolarmente a cuore la svolta digitale ed opera da molti anni nel settore delle start up e dell’innovazione tecnologica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*