Artigiancassa Finanziamenti 2021: prestiti a fondo perduto e microcredito start up

I finanziamenti di Artigiancassa sono un ottimo punto da cui poter incominciare per avviare una start up o per fare un investimento. Nei paragrafi che seguono vi spiegheremo per filo e per segno tutto ciò che c’è da sapere sui prestiti a fondo perduto, sul microcredito, sui servizi per le start up e su tutti i vari finanziamenti che l’istituto di credito in questione offre in questo 2021.

Finanziamenti a medio e lungo termine Artigiancassa 2021

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, Artigiancassa è una società di credito fondata a Roma nel 1947 che da quasi un decennio è stata incorporata a BNL, oggi come oggi Gruppo BNP Paribas. Oltre ai finanziamenti, l’istituto in questione offre varie soluzioni finanziarie che spaziano dalle agevolazioni relative ai prestiti a fondo perduto fino a tematiche per così dire più bancarie come servizi relativi ai conti, alle carte di credito e al noleggio a lungo termine, passando poi per servizi innovativi come quelli dedicati alla ristorazione e alla moda.

In ogni caso, la questione che qui ci interessa prendere in esame è quella che concerne i finanziamenti, è chiaro. Ebbene, per quanto riguarda tale macro settore sullo stesso sito web ufficiale di Artigiancassa possiamo facilmente scoprire che sono attualmente disponibili vari servizi in proposito come i prestiti a breve a medio e a lungo termine, le risorse dedicate all’imprenditoria femminile e a strumenti finanziari dedicati ai giovani e alle start up. Ma andiamo per ordine.

Per quanto concerne i finanziamenti a medio e a lungo termine, l’argomento che più preme trattare è sicuramente quello relativo agli investimenti. Al riguardo c’è una tipologia di prestito che prende il nome di Prestito Artigiancassa Investimenti che si rivolge, si capisce, a coloro i quali sono alla ricerca di fondi per poter migliorare vari aspetti della propria attività.

Si tratta di un finanziamento erogato tramite un’unica soluzione mediante accredito su conto corrente che può essere scelto sia a tasso fisso, sia a tasso variabile (in funzione dell’IRS e dell’Euribor, come le formule seguenti) ed è destinato a qualsiasi tipo di investimento dedicato all’impresa considerando che può fruire inoltre delle agevolazioni presenti nella Legge 949/52. Il rimborso, mensile, è completamente modulabile e adattabile alle proprie esigenze e preferenze e può avere una durata minima dai 2 a 10 anni più il periodo di preammortamento (i 15 anni si possono raggiungere soltanto previa richiesta).

Un’altra soluzione particolarmente che Artigiancassa offre in questo 2021 è il cosiddetto Prestito Artigiancassa Scorte, un finanziamento a tasso fisso oppure variabile che, come intuibile, è espressamente destinato a fungere da fondo per il rifornimento di scorte di materie prime, prodotti finiti oltre che per reintegrare il capitale circolante.

Alla stregua della soluzione precedente, anch’esso può disporre delle agevolazioni della Legge 949/52 e, oltre a seguire una similare tassazione, c’è da dire che è destinato a ditte, società di persone e di capitali che siano iscritte all’albo degli Artigiani, preferibilmente ma non obbligatoriamente. Per quanto riguarda i numeri da tenere in considerazione, c’è da tener presente che l’importo minimo del finanziamento in questione è pari a 10 mila euro, cifra che sale a un milione di euro come importo massimo. La durate per il reintegro varia dai 2 ai 5 anni aggiungendo come sopra il periodo di preammortamento; tuttavia è estendibile previa richiesta fino a 10 anni.

Se queste sono due delle più rilevanti soluzioni, ora che la sicurezza sul lavoro è una questione sempre più rilevante, tornerebbe utile a molti imprenditori anche il finanziamento noto come Prestito Artigiancassa Sicurezza sul Lavoro. Anche qui si tratta di un prestito di medio-lungo termine rimborsabile da un minimo di 2 a 5 anni e che prevede un importo finanziabile minore rispetto alla soluzione precedente, e cioè dai 10 mila euro ai 100 mila. Per quanto riguarda gli altri dettagli in proposito siamo su una linea generale simile se escludiamo il fatto che tale prodotto è esclusivamente rivolto a finanziare al massimo il 70% delle spese da sostenere nei progetti relativi al miglioramento della sicurezza dei luoghi lavorativi.

Prestito Artigiancassa 2021: il piccolo finanziamento a breve termine per start up

Oltre alle soluzioni di prestiti a medio e lungo termine che abbiamo menzionato nel paragrafo precedente l’istituto di credito in questione, come accennato, si occupa inoltre di molti altri strumenti finanziari come i prestiti a breve termine, quelli dedicati all’imprenditoria femminile, agli investimenti, alle start up, ai giovani e via dicendo.

Partendo dai finanziamenti a breve termine, Artigiancassa offre in primis il cosiddetto Prestito Artigiancassa Anticipo Contributi, soluzione particolarmente utile a ditte individuali e società che intendono beneficiare di una somma destinata a rendere disponibile anticipatamente il capitale che deriverebbe dai contributi agevolati. L’importo minimo del finanziamento in questione è di 10 mila euro e risulta essere pari al 90% dello stesso contributo concesso. Erogato in un’unica soluzione, il prestito deve essere reintegrato in un’unica soluzione e ha una durata massima di 18 mesi, con un mese da sottrarre.

Rientrano sempre in questa categoria il Prestito Artigiancassa Liquidità a Breve Termine e il Prestito Artigiancassa Scorte a Breve Termine due soluzioni i cui nomi parlanti rendono già l’idea di ciò che questi offrono a coloro i quali desiderano beneficiare di un fondo che sia da supporto per affrontare un certo numero di spese.

Fa poi parte dell’offerta del 2021 la soluzione nota come Prestito Artigiancassa Investimenti, un prodotto finanziario destinato alla copertura delle spese necessarie all’impresa come quelle relative ai macchinari, ai laboratori o alle materie prime ad esempio. Ha una durata massima di 15 anni e l’importo minimo è pari a 10 mila euro, cifra che può salire fino a un massimo di un milione di euro.

Per quanto riguarda i giovani e le start up troviamo lo strumento finanziario noto come Prestito Artigiancassa Avvio Attività, finanziamento ovviamente dedicato a coloro i quali intendono avviare un’impresa e che debbono sostenere tutte le spese necessarie alla situazione particolare. L’importo che l’istituto di credito mette a disposizione di questi ultimi va da un minimo di 10 mila euro a un massimo di 300 mila.

Oltre alle soluzioni di partnership e di leasing, Artigiancassa ha particolarmente a cuore la questione relativa all’imprenditoria femminile. E proprio al riguardo possiamo trovare sul sito web ufficiale dell’istituto di credito varie soluzioni in proposito dedicate a problematiche peculiari. È questo il caso ad esempio delle soluzioni dedicate alla maternità, e alla gestione della gravidanza, due casi di cui parliamo in breve.

Nel primo caso, il Prestito Artigiancassa Maternità, è di supporto a coloro le quali desiderano avere un’agevolazione per conciliare i tempi da dedicare alla famiglia e al lavoro. Sono finanziate le spese fino ai 7 anni d’età del figlio della socia o titolare della ditta, attraverso un importo finanziabile che va da un minimo di 5.000 euro a 80 mila. Similmente per il Prestito Artigiancassa Gestione Gravidanza, lo scopo rimane il medesimo sebbene l’importo massimo si assottigli raggiungendo quota 30 mila euro.

Ultima soluzione a prender parte a tale paragrafo è il cosiddetto Prestito Artigiancassa Imprenditoria Femminile, soluzione attraverso la quale poter avviare una start up ad esempio o acquisire e sostenere i progetti aziendali inerenti alle ditte e società delle donne. In questo caso si tratta di una soluzione che ha una durata massima di 10 anni e prevede il finanziamento di cifre che vanno da un minimo di 10 mila a un massimo di un milione di euro. Per saperne di più, qui come negli altri casi potete far riferimento a tutti i dettagli presenti sul sito web ufficiale dell’istituto di credito in oggetto.

Finanziamenti Artigiancassa 2021: le soluzioni per il microcredito

Per quanto riguarda i finanziamenti è giunto il tempo di parlare del microcredito. Oggi come oggi, l’istituto di credito detiene sul proprio elenco di soluzioni in vigore due soluzioni: PerMicroMicorcredito e il cosiddetto Prestito Artigiancassa Microcredito. Vediamo di cosa si tratta in dettaglio.

Per quanto riguarda la prima soluzione menzionata, e cioè PerMicroMicrocredito, si tratta di uno strumento finanziario che è espressamente dedicato ai Partner Artigiancassa. Proposto grazie a un accordo con la società PerMicro, lo strumento in questione torna particolarmente utile alle piccole imprese che vengono normalmente escluse dai canali di credito più tradizionali per deficienza di garanzie e di un buono storico creditizio. Venendo incontro a tali esigenze, PerMicro – Microcredito torna utile a giovani imprenditori e non soltanto e può sostenere sia progetti d’impresa sia di auto impiego grazie a concessioni entro i 25 mila euro.

Il cosiddetto Prestito Artigiancassa Microcredito da parte sua è un prodotto finanziario con cui è possibile supportare le spese per il perfezionamento della propria microimpresa. Si tratta di un prestito a tasso fisso o variabile che può avvalersi degli agevolamenti previsti dalla Legge 662/96 relativa al Fondo di Garanzia per le PMI, fondo di cui accenneremo nel paragrafo a seguire.

È destinato a ditte individuali con un massimo di 5 dipendenti e a società di persone aventi fino a 10 dipendenti. Con una durata fra i 3 e i 7 anni, l’importo finanziabile attraverso la soluzione in questione va da un minimo pari a 10 mila euro a un massimo di 25 mila euro ammontare che sarà erogato in un’unica soluzione.

Finanziamenti a fondo perduto Artigiancassa 2021

Ora che abbiamo dato un’occhiata alle principali soluzioni che Artigiancassa offre in questo 2021, come promesso nelle premesse e nella stessa intitolazione, possiamo passare all’altra questione che più preme e cioè ai finanziamenti a fondo perduto e alle soluzioni similari di cui l’istituto di credito tratta.

Fra le soluzioni più importanti che troviamo all’interno della sezione del sito web “Agevolazioni” c’è il Fondo per la Crescita Sostenibile. Si tratta di una soluzione istituita dal Ministero dello Sviluppo Economico con il decreto legge 83/2012 che è destinata alla copertura delle spese relative ai programmi e agli interventi d’impatto significativo a livello nazionale sulla competitività della produzione.

Gli ambiti di intervento che risultano essere coerenti con gli scopi della soluzione in questione sono molti. Si va dalle spese relative ai progetti di ricerca e sviluppo che hanno come obiettivo l’innovazione e la massimizzazione della competitività del settore produzione, passando per un vero e proprio rafforzamento del sistema produttivo mediante la sistemazione e il rilancio di aree critiche ad esempio fino a giungere all’internazionalizzazione dell’impresa.

Sebbene non sia al momento chiaro l’ammontare delle risorse da destinare alle singole circostanze è pur sempre utile considerare che la dotazione complessiva risulta pari a 630 milioni di euro, dotazione di cui Artigiancassa assieme ad altre banche e istituti di credito dispone. Per ulteriori informazioni al riguardo e per le novità vi rimandiamo al sito web ufficiale del prodotto finanziario oppure al sito del Ministero dello sviluppo economico.

Oltre a tale soluzione di prestito a fondo perduto, alle agevolazioni derivanti dalla Legge Sabatini n.1329/65 relativa al Friuli Venezia Giulia a favore delle PMI per le spese relative all’acquisto o leasing di impianti e macchinari, Artigiancassa dispone anche della gestione del Fondo Energia e Mobilità rientrante nell’ambito dei provvedimenti istituiti dalla Regione Marche. In dettaglio tale soluzione riguarda lo stanziamento di 20 milioni di euro relativi a interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica di edifici pubblici e sanitari, per ridurre i consumi energetici e per l’approvvigionamento di automezzi ecologici fra le altre cose.

Ultima soluzione che rientra nelle agevolazioni di cui Artigiancassa dispone in questo 2021 è il Fondo di Garanzia per le PMI. Per chi non ne avesse mai sentito parlare, si tratta di uno strumento finanziario che potrebbe magari tornare utile per ottenere un finanziamento a fondo perduto ad esempio e che è stato istituito con la Legge 662/96 dal Ministero dello sviluppo economico. Lo scopo di tale fondo è quello di favorire alle PMI l’accesso ai finanziamenti per mezzo della concessione di una garanzia pubblica in qualche misura sostituibile alle garanzie reali.

Oltre alle cosiddette controgaranzia e alla cogaranzia, la garanzia diretta messa a disposizione dal Fondo di Garanzia per le PMI va a rivolgersi direttamente alle banche le quali, attraverso quest’ultima non hanno nessun rischio in quanto è il fondo stesso a occuparsi della copertura in caso di insolvenza.

A ogni modo, per approfondire ulteriormente sulla questione specifica vi consigliamo anche in questo caso di visitare il sito web ufficiale del Fondo di Garanzia collegato al Ministero dello Sviluppo Economico oppure di recarvi presso la pagina web relativa presente all’interno della sezione “Agevolazioni” di Artigiancassa.

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*