Finanziamenti per Albergo Diffuso 2019: tutti i fondi europei e regionali

Per aprire un albergo diffuso sono disponibili numerosi finanziamenti, sia a livello regionale che a livello europeo che possono semplificare la sua apertura.

Finanziamenti per Albergo Diffuso 2019: fondi regionali in Italia

Esistono molti finanziamenti, sia a livello regionale che europeo, che aiutano gli imprenditori ad aprire un albergo diffuso.

A livello regionale, le normative cambiano di regione in regione, anche se la normativa da prendere come punto di riferimento è quella della regione Sardegna, la prima regione in Italia a riconoscere l’albergo diffuso come struttura turistica distinta dalle altre più canoniche.

Nei finanziamenti regionali per l’albergo diffuso, rientrano diversi interventi: spesa per la digitalizzazione e la creazione di siti e portali per l’informazione e la formazione; impianti Wi-Fi per fornire una connessione veloce e gratuita ai propri ospiti; acquisto ed installazione di modem e router; dotazione dell’hardware necessario per il servizio mobile (quindi antenne, parabole e ripetitori); programmi e sistemi informatici per l’offerta di soggiorni e pernottamenti; spese per la pubblicità e la promozione dell’attività e dei servizi; spese per i servizi di consulenza per la comunicazione ed il marketing digitale; spese per gli strumenti di promozione digitale; spese mirate a l’inclusione e l’ospitalità di persone disabili; spese per la formazione del titolare e del personale.

Vediamo nel particolare alcuni bandi per i finanziamenti 2019 per l’albergo diffuso a livello regionale.

Finanziamenti per Albergo diffuso Friuli Venezia Giulia 2019

Il finanziamento in questione offre dei contributi per il miglioramento delle strutture turistiche ricettive. Il finanziamento è destinato alle imprese turistiche per ottenere un incremento ed un miglioramento delle strutture ricettive alberghiere e ne possono usufruire le strutture ricettive alberghiere, le case e gli appartamenti per le vacanze, tra cui ovviamente gli alberghi diffusi, tutti sul territorio della regione Friuli Venezia Giulia.

La spesa ammissibile va da un minimo di 20’000 euro fino ad un massimo di 400’000 euro ed il contributo è valido per il 50% della spesa ammissibile, per quanto riguarda gli alberghi diffusi.

Il finanziamento è valido per lavori di ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento e manutenzione straordinaria delle strutture; lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici; acquisto di arredi ed attrezzature per un importo minimo di 10’000 euro; la realizzazione di parcheggi con almeno 3 posti auto.

Per mandare la domanda, il tempo limite è il 30 dicembre 2019.

Albergo diffuso in Molise: finanziamenti 2019

Per la regione Molise è disponibile il finanziamento per “Imprenditori del sistema Albergo diffuso del turismo rurale e titolari di strutture di microricettività, case e appartamenti per le vacanze e affitta camere”.

Il finanziamento è volto alla promozione ed alla qualificazione dello sviluppo del turismo sostenibile nella regione Molise. Possono beneficiarne tutti gli imprenditori nell’ambito del sistema dell’albergo diffuso e i titolari di microricettività.

I 16 milioni di euro messi a disposizione serviranno per una serie di interventi, tutti inerenti alla riconversione ed alla riqualificazione edilizia del patrimonio immobiliare pubblico o privati già esistente.

Il contributo è disponibile per il 50% delle spese; in ogni caso, l’importo massimo è di 200’000 euro per soggetto.

Finanziamenti Albergo diffuso in Lombardia 2019

Il Bando Turismo e Attrattività fa parte del Programma Operativo Regionale (POR) 2014-2020 per la regione Lombardia.

L’obiettivo del finanziamento è quello di promuovere per la competitività delle piccole e medie imprese e per migliorare l’offerta turistica in Lombardia, per incrementare i settori dell’enogastronomia e del food.

Gli interventi ammessi comprendono la ristrutturazione e la riqualificazione delle strutture destinate al pubblico esercizio nel turismo; l’acquisto e l’installazione di attrezzature e tecnologie innovative per il miglioramento di impianti ed infrastrutture (come gli impianti fotovoltaici per il risparmio energetico); l’acquisto di arredi, impianti, macchinati, attrezzature e hardware e software per Internet.

Il bando è rivolto a tutte le strutture turistiche, tra cui l’albergo diffuso, che sono operative nella regione Lombardia, che rispettano le normative di sicurezza e sostenibilità ambientale e che presentano la domanda al bando.

Il contributo disponibile è di 32 milioni di euro e viene coperto fino al 40% dell’investimento fatto dalla struttura, fino ad un massimo di 40’000 euro per le forme imprenditoriali.

Albergo diffuso in Veneto: finanziamenti regionali 2019

Questo tipo di finanziamento è un finanziamento a fondo perduto indirizzato alla regione Veneto per favorire il turismo innovativo sul territorio.

Le risorse che sono state stanziate ammontano a 6 milioni di euro: si tratta di fondi pubblici che vengono destinati alle imprese turistiche sul territorio regionale, per realizzare progetti che mirano all’ammodernamento, all’innovazione ed al miglioramento delle strutture.

La domanda per il bando può essere presentata da tutte le micro, piccole e medie imprese che gestiscono strutture ricettive nell’ambiente regionale (imprese alberghiere, all’aperto, complementari e localizzate in ambienti naturali).

Il finanziamento mira agli investimenti materiali ed immateriali per le opere edili, murali o impiantistiche della struttura alberghiera, ma anche per quanto riguarda la progettazione, la strumentazione tecnologica e l’acquisto di attrezzature, macchinari ed arredi che alimentano la preservazione ambientale ed energetica.

Il finanziamento, in questo caso, si concretizza con un contributo senza vincolo di rimborso e ci sono due misure tra cui scegliere. La prima misura è in regime de minimis: il finanziamento offre una spesa compresa tra i 100’000 euro ed i 500’000 euro, per un totale del 40% delle spese ammissibile. La seconda opzione, invece, comprende gli aiuti agli investimenti in favore delle PMI: la spesa in questo caso è compresa tra i 200’000 euro e i 2 milioni di euro, con un’erogazione massima del 20%.

Finanziamenti Sardegna per Albergo diffuso 2019

Anche in questo caso, si parla di un finanziamento a fondo perduto che mira a stanziare fondi per tutte le strutture ricettive presenti nella regione autonoma della Sardegna.

Il bando in questione è per i Servizi per l’innovazione nelle MPMI del settore turistico, ovvero per le micro, le piccole e le medie imprese.

Il finanziamento mira ad alimentare l’innovazione dei servizi e degli strumenti tecnologici delle strutture turistiche, per renderle più competitive sul territorio regionale e nazionale. Il finanziamento è indirizzato al miglioramento della gestione del concierge online, del booking online e del sito web, aiutando economicamente tutta la sfera del marketing e dei canali di vendita.Il piano per l’innovazione comprende un contributo fino a 150’000 euro per 24 mesi.

Possono partecipare al bando: alberghi, villaggi turistici, alberghi diffusi, aree di campeggio ed ostelli della gioventù.

Per poter partecipare al bando, la struttura deve essere costruita regolarmente ed iscritto nel registro delle imprese, non deve essere in liquidazione volontaria, sotto procedure concorsuali o in difficoltà, deve rispettare le norme edilizie, urbanistiche sul lavoro e sull’ambiente e deve essere in regola sul DURC.

Il finanziamento verrà erogato in due modi: con un anticipo dell’80% con presentazione di una fideiussione oppure in un’unica soluzione.

Albergo diffuso in Piemonte: finanziamenti attivi nel 2019

Questo tipo di finanziamento rientra nel Programma della regione Piemonte ed è rivolto a tutte le micro, piccole e medie imprese, oltre agli enti no-profit. Il finanziamento è volto a favorire lo sviluppo e la qualificazione dell’offerta turistica, mediante la creazione di nuove strutture ricettive ed il miglioramento del patrimonio ricettivo esistente, sia degli impianti che delle attrezzature riguardanti il turismo.

Possono usufruire di questo finanziamento: le strutture alberghiere (compreso l’albergo diffuso), le strutture extra-alberghiere, campeggi, villaggi turistici, impianti di risalita, parchi di divertimento, parchi tematici e stabilimenti termali.

Tutti i soggetti devono essere iscritti al Registro delle imprese della Camera di Commercio e avere un’unità locale operativa situata nella regione Piemonte.

I finanziamenti devono avere un importo minimo di finanziamento di 50’000 euro. Gli interventi possono essere mirati: alla creazione di nuove ricettività; al miglioramento e all’ampliamento del patrimonio ricettivo già esistente; alla realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti e strutture inerenti al turismo; alla realizzazione di servizi complementari all’attività turistica e della ricettività turistica all’aperto (come centri benessere, piscine, parcheggi, etc.), agli interventi di recupero, sostituzione ed adeguamento tecnico di impianti esterni.

Le spese, invece, possono essere inerenti: all’acquisto di immobili o di terreni per un massimo del 50% delle spese ammissibili; all’attività edilizia; all’attivazione ed all’adeguamento di impianti tecnologici, antincendio, elettrici e termoidraulici; all’acquisto di attrezzature, arredi, hardware e software strumentali per l’impresa; alle opere per l’adeguamento tecnico.

Le agevolazioni inerenti al finanziamento possono essere come finanziamento agevolato o come contributo a fondo perduto.

La durata del finanziamento cambia a seconda dell’importo: per un importo inferiore o uguale a 250’000 euro, il periodo massimo è di 60 mesi; per un importo compreso tra i 250’000 euro e i 500’000 euro, il periodo massimo è di 84 mesi; per un importo superiore ai 500’000 euro, il periodo massimo è di 120 mesi.

Finanziamenti Europei per Albergo Diffuso 2019

Anche a livello europeo esistono diversi finanziamenti che possono agevolare l’apertura, la ristrutturazione e l’ampliamento di un albergo diffuso.

A livello europeo è molto interessante il programma Cosme, un programma europeo che si occupa di diversi settori chiave dello sviluppo nazionale, tra cui aiuti e finanziamenti per le micro, piccole e medie imprese, che abbiano delle potenzialità e delle innovazioni nel settore turistico, per mirare ad affrontare la concorrenza sul mercato globale. Il programma si preoccupa di agevolare l’accesso alle imprese nel meccanismo di garanzia dei prestiti, di migliorare l’accesso ai mercati, di migliorare le condizioni per la competitività e la sostenibilità delle imprese presenti nel territorio europeo e di promuovere l’imprenditorialità e la cultura imprenditoriale.

Ai finanziamenti possono accedere ogni tipo di attività legittima e tutte le micro, piccole e medie imprese. L’obiettivo di questi finanziamenti è quello di promuovere lo sviluppo dei prodotti turistici tematici transnazionali sostenibili, per promuovere il patrimonio nazionale; in questa categoria, appunto, l’albergo diffuso è molto inerente, proprio per l’attenzione al territorio, alla località ed all’ambiente.

Il finanziamento si occupa anche dello sviluppo e della promozione di prodotti di nicchia che sfruttano il legame tra turismo ed industrie creative e del potenziamento del “turismo accessibile”, mirato alle imprese che rendono le proprie strutture accessibili anche ai portatori handicap.

La durata del finanziamento va da un minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 10 anni e l’importo massimo è di 150’000 euro per ogni tipo di impresa, ma concede anche importi superiori in condizioni particolari.

Per essere sempre aggiornati sui bandi e sui finanziamenti disponibili, bisogna consultare il sito dell’Agenzia esecutiva europea per le piccole e medie imprese (EASME) che gestisce il progetto COSME e consultare il Portale dei partecipanti, per rimanere aggiornati su ogni tipo di finanziamento per ricerca ed innovazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*